Articolo aggiuntivo n. 249.07 al ddl C.2500 in riferimento all'articolo 249.

testo emendamento del 16/06/20

  Dopo l'articolo 249, aggiungere il seguente:

Art. 249-bis.
(Misure per la stabilizzazione dei personale non dirigenziale degli Uffici speciali per la ricostruzione e ulteriori misure urgenti per la gestione commissariale del sisma del 2009 e del 2016)

  1. Le Regioni, gli enti locali, ivi comprese le unioni dei comuni ricompresi nei crateri del sisma del 2009 e del sisma del 2016, possono assumere a tempo indeterminato, anche in soprannumero riassorbibile, attraverso le procedure di cui all'articolo 20 del decreto legislativo 25 maggio 2017 n. 75, il personale in servizio presso gli Uffici speciali per la ricostruzione e presso gli enti locali.
  2. Fino al riassorbimento del personale in soprannumero gli enti di cui al comma 1 non possono bandire procedure concorsuali per assumere figure di corrispondente profilo professionale.
  3. Al decreto-legge 17 ottobre 2016, n. 189, convertito con modificazioni dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229, sono apportate le seguenti modificazioni:

   a) all'articolo 1, comma 4, le parole: «31 dicembre 2018» sono sostituite dalle parole: «31 dicembre 2021».

   b) al comma 1-ter dell'articolo 50-bis:

    1) le parole «per gli anni 2019 e 2020», sono sostituite dalle seguenti: «per gli anni 2019,2020 e 2021»;

    2) le parole da: «8,300 milioni» a: «per l'anno 2020» sono sostituite dalle seguenti: «di 4,150 milioni di euro per l'anno 2020 e 8,3 milioni di euro per l'anno 2021. Il Commissario è autorizzato ad utilizzare le risorse trasferite per la medesima finalità per l'anno 2019 e non utilizzate, che ammontano a 4.150 milioni. Ai relativi oneri si fa fronte mediante corrispondente utilizzo del fondo derivante dal riaccertamento dei residui passivi ai sensi dell'articolo 49, comma 2, lettera a), del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, iscritto nello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze».

   e) dopo l'articolo 51-bis, è inserito il seguente: «Art. 51-ter. – (Proroga dei rapporti di collaborazione e di disponibilità del personale pubblico) – 1. I contratti relativi al personale operante presso gli USR, i Comuni e le Province stipulati ai sensi delle disposizioni contenute negli articoli 50 e 50-bis, in scadenza successivamente alla data del 30 aprile 2020, sono prorogati fino al 31 dicembre 2021».

  4. All'articolo 1, comma 990, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, le parole: «31 dicembre 2020» sono sostituite dalle seguenti: «31 dicembre 2021».