Proposta di modifica n. 27.10 al ddl C.2500 in riferimento all'articolo 27.
  • status: Approvato (Id. em. 27.1, 27.9, 27.16, 27.19)

testo emendamento del 16/06/20

  All'articolo 27, apportare le seguenti modificazioni:

   a) al comma 4, dopo le parole: produttivo italiano, aggiungere le seguenti: , secondo le priorità definite, in relazione ai settori, alle filiere, agli obiettivi di politica industriale, nel Piano Nazionale di Riforme, in apposito capitolo dedicato alla programmazione economica.

   b) al comma 5, primo periodo, aggiungere, in fine, le seguenti parole: previa acquisizione del parere delle competenti Commissioni parlamentari.;

   c) al comma 14, secondo periodo, aggiungere, in fine, le seguenti parole: previa acquisizione del parere delle competenti Commissioni parlamentari.

nuova formulazione del 29/06/20

  Apportare le seguenti modificazioni:
   a) al comma 4, alinea, primo periodo, dopo le parole: produttivo italiano aggiungere le seguenti: , secondo le priorità definite, in relazione ai settori, alle filiere e agli obiettivi di politica industriale, nel Piano nazionale di riforma di cui all'articolo 10, comma 5, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, in apposito capitolo dedicato alla programmazione economica;
   b) al comma 5, dopo il primo periodo, inserire il seguente: Lo schema di decreto è trasmesso al Senato della Repubblica e alla Camera dei deputati per l'espressione del parere delle competenti Commissioni parlamentari, che si pronunciano nel termine di quattordici giorni, decorso il quale il decreto può essere comunque adottato;
   c) al comma 14, secondo periodo, aggiungere, in fine, le seguenti parole: , previo parere delle Commissioni parlamentari competenti per materia;
   d) dopo il comma 18, aggiungere il seguente:
  18-bis. Il Ministro dell'economia e delle finanze, entro il 31 gennaio di ciascun anno, trasmette alle Camere una relazione sugli effetti prodotti e sui risultati conseguiti dall'applicazione delle disposizioni del presente articolo e sul programma degli interventi e delle operazioni di sostegno e di rilancio del sistema economico-produttivo che si intende attuare.