Articolo aggiuntivo n. 44.0.4 (testo 2) al ddl S.1766
  • status: Ritirato

testo emendamento del 06/04/20

Dopo l'articolo 44, inserire il seguente:

            "Art. 44-bis

            (Sostegno al reddito dei professionisti iscritti a casse di previdenza private)

            1. Gli enti di previdenza di diritto privato, nel rispetto dei principi di autonomia di cui al decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, e dal decreto legislativo 10 febbraio 1996, n. 103, e fermo restando gli equilibri finanziari e la stabilità di ciascuna gestione, al fine di fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 possono prevedere, a sostegno del reddito dei liberi professionisti iscritti, l'erogazione di prestazioni socio-assistenziali e di welfare ulteriori rispetto a quelle già previste per l'anno 2020. Le prestazioni erogate ai sensi del presente articolo non concorrono alla formazione del reddito ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

        2. Agli oneri conseguenti all'attuazione delle disposizioni di cui al comma 1, gli enti provvedono mediante utilizzo dei rendimenti netti cumulati fino a cinque anni del patrimonio delle singole gestioni, fino a un massimo del 20 percento dei suddetti rendimenti, fermo restando il rispetto del requisito della riserva legale di cui all'articolo 1, comma 4, lettera c), del decreto legislativo 30 giugno 1999, n. 509.

        3. I consigli di amministrazione degli enti privati di previdenza obbligatoria di cui al primo comma, tenuti al rinnovo degli organi collegiali nell'anno 2020, possono sospendere i procedimenti elettorali in corso con contestuale prorogatio degli organi, dandone tempestiva comunicazione ai ministeri vigilanti. È fatta salva la facoltà di svolgere le elezioni per gli enti che abbiano adottato strumenti informatici di gestione del procedimento elettorale, ovvero che garantiscano lo svolgimento del procedimento elettorale in sicurezza, ove occorra mediante modifiche regolamentari, anche in deroga a quanto previsto dall'articolo 3, comma 2 del decreto legislativo 509/1994. In considerazione dello specifico regolamento elettorale e della peculiare platea di riferimento, le procedure elettorali della Fondazione Enasarco sono sospese, con contestuale prorogatio degli organi, fino al termine fissato dai provvedimenti emanati dalle autorità per il contenimento del COVID-19. Il rinnovo degli organi della Fondazione Enasarco dovrà essere assicurato tra il 1 settembre e il 31 dicembre 2020.".