Proposta di modifica n. 11.23 al ddl C.2325 in riferimento all'articolo 11.
  • status: Inammissibile

testo emendamento del 23/01/20

  Dopo il comma 5, aggiungere il seguente:
  5-bis. Il comma 9-bis, dell'articolo 1, del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193, convertito con modificazioni, dalla legge 1o dicembre 2016, n. 225, è sostituito dal seguente:
  «9-bis. Per i lavoratori iscritti al Fondo di cui alla legge 2 aprile 1958, n. 377 e successive modificazioni ed integrazioni, ai fini del riconoscimento dei trattamenti pensionistici che decorrono dal 1o luglio 2017, la contribuzione versata al predetto Fondo di previdenza dà luogo ad una quota di prestazione pensionistica aggiuntiva ai trattamenti a carico dell'Assicurazione generale obbligatoria, ivi compresa alla pensione anticipata, indipendentemente, per questo ultimo trattamento, dalla presenza di un requisito minimo contributivo nel Fondo stesso. Con riferimento ai soggetti di cui al precedente periodo, ai fini della determinazione dell'importo della quota aggiuntiva, tutti i contributi versati dal datore di lavoro e dal lavoratore al predetto Fondo sono valorizzati secondo le regole di calcolo del sistema contributivo previste dal decreto legislativo 30 aprile 1997 n. 180».