Articolo aggiuntivo n. 9-bis.0.33 al ddl S.1631 in riferimento all'articolo 9-bis.
  • status: Precluso

testo emendamento del 10/12/19

Dopo l'articolo, è inserito il seguente:

«Art. 9-bis.1

(Prosecuzione Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia, modifiche all'art. 46 del decreto - legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96)

        1. Vista l'entità dei danni subiti dall'area Appenninica del Centro Italia, all'articolo 46 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2017, n. 96, sono apportate le seguenti modificazioni:

            a) il comma 3 è sostituito dal seguente:

        ''3. Le esenzioni di cui al comma 2 spettano, altresì, alle imprese e ai professionisti che intraprendono una nuova iniziativa economica all'interno della zona franca entro il 31 dicembre2029, ad eccezione delle imprese che svolgono attività appartenenti alla categoria F della codifica ATECO 2007 che alla data del 24 agosto 2016 non avevano la sede legale o operativa nei comuni di cui agli allegati 1, 2 e 2-bis del decreto-legge 1 7 ottobre 2016, n. 189, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 dicembre 2016, n. 229'';

            b) al comma 4, primo periodo, le parole: ''e per i tre anni successivi'' sono sostituite dalle seguenti: ''e per i 9 12 anni successivi;'' al secondo periodo le parole: ''per il 2019 e 2020'' sono sostituite dalle seguenti: ''per il periodo dal 2019 al 2024'';

            c) il comma 4-bis è sostituito con il seguente:

        ''4-bis. L'Istituto Nazionale della Previdenza sociale disciplina con propri provvedimenti, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, le modalità di restituzione dei contributi non dovuti dai soggetti beneficiari delle agevolazioni di cui al presente articolo che sono versati all'entrata del bilancio dello Stato'';

            d) il comma 6 è sostituito, in fine, con il seguente periodo: ''Per i periodi d'imposta dal 2019 al 2029, le agevolazioni sono concesse a valere sulle risorse di cui al periodo precedente non fruite dalle imprese beneficiarie e sulle risorse che verranno ogni anno dovranno essere previste dalla legge di Bilancio''.».