Articolo aggiuntivo n. 2.0.13 al ddl S.1586 in riferimento all'articolo 2.

testo emendamento del 25/11/19

Dopo l'articolo, inserire il seguente:

«Art. 2-bis.

(Disposizioni in materia di pagamento dell'imposta sul valore aggiunto e accisa su energia elettrica e gas)

        1. Al decreto del presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, sono apportate le seguenti modificazioni:

            b) all'articolo 72 dopo il comma 1 è inserito il seguente:

        ''1-bis. Agli effetti dell'imposta non è altresì imponibile la fornitura:

            a) di energia elettrica per uso domestico;

            b) di energia elettrica e gas per uso di imprese estrattive, agricole e manifatturiere comprese le imprese poligrafiche, editoriali e simili;

            c) di energia elettrica per il funzionamento degli impianti irrigui, di sollevamento e di scolo delle acque, utilizzati dai consorzi di bonifica e di irrigazione;

            d) di energia elettrica fornita ai clienti grossisti di cui all'articolo 2, comma 5, del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79; gas, gas metano e gas petroliferi liquefatti, destinati ad essere immessi direttamente nelle tubazioni delle reti di distribuzione per essere successivamente erogati, ovvero destinati ad imprese che li impiegano per la produzione di energia elettrica'';

            c) alla Tabella A, parte III, il numero 103 è abrogato.

        2. Al decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, sono apportate le seguenti modificazioni;

            a) all'articolo 26:

                1) il comma 1 è sostituito dal seguente:

            ''1. Il gas naturale (codici NC 2711 11 00 e NC 2711 21 00), destinato alla combustione per usi civili e per usi industriali, nonché all'autotrazione, non è sottoposto ad accisa'';

                2) il comma 4 è abrogato;

                3) al comma 5, le parole: ''Ai fini della tassazione di cui al comma 1'', sono sostituite dalle seguenti: ''Ai fini del presente articolo'';

                4) i commi da 6 a 8 e da 11 a 13 sono abrogati.

        3. L'Autorità per l'energia elettrica e il gas adotta, entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, i criteri e le modalità attuative di cui al presente articolo».

        Conseguentemente:

            a) Alla Tabella A, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:

            2020; - 50.000.000;

            2021: - 50.000.000;

            2022: - 50.000.000;

            b) all'articolo 99, comma 2, sostituire le parole: «214 milioni» con le seguenti: «44 milioni» e «305 milioni» con le seguenti: «155 milioni».