Proposta di modifica n. 55.1 al ddl S.1586 in riferimento all'articolo 55.

testo emendamento del 25/11/19

Apportare le seguenti modifiche:

        a) al comma 1, dopo le parole: «dei medici di medicina generale» aggiungere le seguenti: «o dei medici di assistenza primaria anche dipendenti delle Aziende sanitarie locali»;

        b) al comma 1, dopo le parole: «il fenomeno delle liste d'attesa,» aggiungere le seguenti: «ed al fine di istituire ed alimentare dei flussi informativi sanitari istituzionali, dedicati alle prestazioni erogate nell'ambito dell'assistenza territoriale, rispettivamente, dai medici di medicina generale, dai pediatri di libera scelta e dai medici specialisti ambulatoriali, ed aventi quali terminale le Regioni e, tramite queste ultime, il Ministero della salute,»;

        c) al comma 1, dopo le parole: «Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano» aggiungere, in fine, le seguenti: «dando priorità nell'assegnazione delle risorse ai medici titolari di convenzione da meno di 5 anni, nonché ai medici organizzati in aggregazioni funzionali territoriali o operanti nelle unità complesse di cure primarie, di cui al decreto-legge 13 settembre 2012, n. 158, convertito dalla legge 8 novembre 2012, n. 189.»;

        d) al comma 2, dopo le parole: «dalle aziende medesime» aggiungere le seguenti: «anche all'interno di percorsi predefiniti di telemedicina, misurando l'attività svolta attraverso indicatori di processo»;

        e) dopo il comma 2, aggiungere il seguente comma: «2-bis. Al fine di alimentare i flussi informativi sanitari istituzionali di cui al precedente comma 1, le regioni, previa intesa col Ministero della salute, dotano ciascuna tipologia di medici di un software gestionale clinico unico. In ogni caso tutte le informazioni sulla storia clinica dei pazienti raccolte nelle banche dati nelle disponibilità di tali tipologie di medici vengono conferite nei predetti flussi informativi sanitari e, a tal fine, le regioni attingono al contributo di cui al comma 1.».

        Conseguentemente, alla Tabella A, voce Ministero dell'economia e delle finanze, apportare le seguenti variazioni:

        2020: - 30.000.000;

        2021: - 30.000.000;

        2022: - 30.000.000.