Articolo aggiuntivo n. 12.036 al ddl C.1913 in riferimento all'articolo 12.

testo emendamento del 10/07/19

  Dopo l'articolo aggiungere il seguente:

Art. 12-bis.
(Alimentazione del Fondo unico di amministrazione per il personale contrattualizzato non dirigenziale dell'Amministrazione civile dell'interno)

  1. Allo scopo di alimentare il Fondo unico di amministrazione per la remunerazione delle maggiori attività rese dal personale contrattualizzato non dirigenziale dell'Amministrazione civile dell'interno, con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze, a decorrere dal corrente esercizio finanziario, è annualmente riassegnata al pertinente capitolo di bilancio del Ministero dell'interno una quota parte non inferiore al 2 per cento e non superiore al 5 per cento delle entrate derivanti dalle sanzioni amministrative pecuniarie irrogate dai prefetti ai sensi della legge 24 novembre 1981, n. 689.
  2. A decorrere dall'esercizio finanziario dell'anno 2020, l'incremento del Fondo non può essere superiore al 15 per cento della consistenza complessiva determinata nell'anno precedente.

nuova formulazione del 18/07/19

  Dopo l'articolo 12 aggiungere il seguente:

Art. 12-bis.
(Alimentazione del Fondo risorse decentrate per il personale contrattualizzato non dirigenziale dell'amministrazione civile dell'interno)

  1. Allo scopo di alimentare il fondo risorse decentrate per la remunerazione delle maggiori attività rese dal personale contrattualizzato non dirigenziale dell'amministrazione civile dell'interno, è autorizzata la spesa di 100.000 euro per l'anno 2019 e di 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2020 e 2021.
  2. Agli oneri derivanti dall'applicazione del comma 1 si provvede:
   a) quanto a 100.000 euro per l'anno 2019 mediante utilizzo delle risorse iscritte nel Fondo per il federalismo amministrativo di parte corrente, di cui alla legge 15 marzo 1997, n. 59, dello stato di previsione del Ministero dell'interno;
   b) quanto a 1 milione di euro per l'anno 2020 e a 1 milione di euro per l'anno 2021, mediante corrispondente riduzione del fondo speciale di parte corrente iscritto, ai fini del bilancio triennale 2019-2021, nell'ambito del programma «Fondi di riserva e speciali» della missione «Fondi da ripartire» dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2019 allo scopo parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al Ministero dell'interno.