Proposta di modifica n. 1.12 al ddl C.1637 in riferimento all'articolo 1.
  • status: Id. em. 1.16
argomenti:    

testo emendamento del 11/03/19

  Al comma 2, aggiungere, in fine, il seguente periodo:
  La Pensione di cittadinanza può essere concessa anche nei casi in cui il componente o i componenti del nucleo familiare di età pari o superiore ai 67 anni convivano esclusivamente con una o più persone in condizione di disabilità grave o non autosufficienza, come definita dall'allegato 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri n. 159 del 2013, di età inferiore a 67 anni;

  Conseguentemente:
   a) all'articolo 2, comma 1, lettera b), numero 3), dopo le parole: euro 5.000 per ogni componente con disabilità aggiungere le seguenti: e di euro 7.500 per ogni componente con disabilità grave o non autosufficiente;
   b) all'articolo 2, sostituire il comma 4 con il seguente:
  4. Il parametro della scala di equivalenza, di cui al comma 1, lettera b), numero 4, è pari ad 1 per il primo componente del nucleo familiare ed è incrementato di 0,4 per ogni ulteriore componente di età maggiore di anni 18 e di 0,2 per ogni ulteriore componente di minore età, fino un massimo di 2,1. A decorrere dall'anno 2020, nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti componenti in condizione di disabilità grave o non autosufficienza come definita a fini ISEE ovvero qualora il nucleo familiare sia composto da cinque o più componenti, il predetto limite massimo del parametro della scala di equivalenza è determinato in un valore pari a 2,2.
  all'articolo 28, sostituire il comma 1 con il seguente:
  1. Il Fondo per interventi strutturali di politica economica, di cui all'articolo 10, comma 5, del decreto-legge 29 novembre 2004, n. 282, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 307, è ridotto di 8,2 milioni per l'anno 2020, di 126 milioni per l'anno 2021 ed è incrementato di 238 milioni di euro annui a decorrere dall'anno 2022.