Proposta di modifica n. 1.101 al ddl S.542 in riferimento all'articolo 1.

testo emendamento del 18/07/18

Al comma 1, lettera a), aggiungere, in fine, il seguente periodo:

        Â«In ogni caso, non si applicano le sanzioni di cui all'articolo 1, comma 6, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n.127, per le fatture emesse, sino al 31 dicembre 2019, con modalità diverse da quelle previste dal medesimo articolo 1, comma 3, del citato decreto legislativo 5 agosto 2015, n.127, qualora l'imposta sia stata comunque regolarmente assolta.».

        Conseguentemente, alla copertura dei maggiori oneri derivanti dalla presente disposizione, valutati in 3.500.000 euro per l'anno 2019, si provvede mediante corrispondente riduzione della proiezione dello stanziamento del «Fondo speciale di parte corrente» iscritto ai fini del bilancio triennale 2018-2020 nell'ambito del programma «Fondi di riserva e speciali», missione «Fondi da ripartire» dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze. Il Ministro dell'economia e delle finanze è autorizzato ad apportare, con proprio decreto, le occorrenti variazioni di bilancio.