Proposta di modifica n. 1.1067 al ddl S.981 in riferimento all'articolo 1.

testo emendamento del 15/12/18

Dopo il comma 143 aggiungere il seguente:

        143-bis. Al fine di equiparare le prestazioni pensionistiche di privilegio spettanti al personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco a quelle già previste per il personale di ruolo del medesimo Corpo, in caso di decesso o di invalidità permanente per causa di servizio, è istituito, nell'ambito dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze, un apposito fondo perequativo la cui dotazione finanziaria è di euro 916.308 per l'anno 2019, di euro 973.578 per l'anno 2020, di euro 1.002.212 per l'anno 2021, di euro 1.059.482 per l'anno 2022, di euro 1.088.116 per l'anno 2023, di 1.145.386 euro per l'anno 2024, di euro 1.174.020 per l'anno 2025, di euro 1.231.290 per l'anno 2026, di euro 1.259.924 per l'anno 2027 e di euro 1.317.193 a decorrere dall'anno 2028. Con decreto del Ministro dell'interno, adottato ai sensi dell'articolo 17, comma 3, della legge 23 agosto 1988, n. 400, di concerto con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali e con il Ministro dell'economia e delle finanze, sono stabilite le modalità attuative della presente disposizione. Le prestazioni previdenziali di cui al presente articolo hanno effetto dal 1º gennaio 2019 e vi può accedere anche il personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco già colpito da invalidità permanente per causa di servizio o i superstiti degli aventi diritto già deceduti. Resta escluso il riconoscimento di prestazioni arretrate. Ai sensi dell'articolo 17, comma 12, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, il Ministero dell'economia e delle finanze provvede al monitoraggio degli oneri di cui al presente articolo. Nel caso si verifichino o siano in procinto di verificarsi scostamenti rispetto alle previsioni di cui al comma 1, il Ministro dell'economia e delle finanze provvede con propri decreti mediante riduzione delle risorse destinate alla retribuzione del personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco».

        Conseguentemente, al comma 421, sostituire le parole: «130.317.000 per l'anno 2019» e: «107.220.000 per l'anno 2021, di euro 146.089.000 per l'anno 2022, di euro 145.512.000 per l'anno 2023, di euro 145.232.000 per l'anno 2024, di euro 145.143.000 per l'anno 2025, di euro 145.006.000 per l'anno 2026, di euro 143.318.000 per l'anno 2027 e di euro 143.293.000 annui a decorrere dall'anno 2028,» con le seguenti: «129.400.692 per l'anno 2019» e: «106.217.788 per l'anno per 2021, di euro 145.029.518 per l'anno 2022, di euro 144.423.884 per l'anno 2023, di euro 144.086.614 per l'anno 2024, di euro 143.968.980 per l'anno 2025, di euro 143.774.710 per l'anno 2026, di euro 142.058.076 per l'anno 2027 e di euro 141.975.807 annui a decorrere dall'anno 2028.».