Proposta di modifica n. 1.7 al ddl S.435 in riferimento all'articolo 1.

testo emendamento del 27/06/18

Al comma 1, lettera a), numero 2), le parole: «60 rate» sono sostituite dalle seguenti: «120 rate».

        Conseguentemente, al comma 8:

        a) sostituire le parole: «a 91,02 milioni di euro per l'anno 2018, a 78,1 milioni di euro per l'anno 2019, a 12,08 milioni di euro per l'anno 2020» con le seguenti: «a 151,02 milioni di euro per l'anno 2018, a 138,1 milioni di euro per l'anno 2019, a 13,78 milioni di euro per l'anno 2020»

        b) quanto ad euro 60 milioni per ciascuno degli anni 2018 e 2019 e a 1,7 milioni di euro per l'anno 2020, a valere sulle maggiori risorse derivanti da interventi di razionalizzazione e revisione della spesa pubblica. A tal fine, entro il 30 agosto 2018, sono adottati provvedimenti regolamentari e amministrativi di razionalizzazione e di revisione della spesa pubblica tali da assicurare minori spese per 60 milioni per ciascuno degli anni 2018 e 2019 e per 1,7 milioni di euro per l'anno 2020: Qualora le predette misure di razionalizzazione e revisione della spesa pubblica non siano adottate o siano adattate per importi inferiori a quelli ivi previsti, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri da adottare entro il 30 settembre 2018, su proposta del Ministro dell'economia e delle finanze, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti per materia; sono disposte variazioni delle aliquote di imposta e riduzione della misura delle agevolazioni e delle detrazioni vigenti, tali da assicurare maggiori entrate pari all'importo di 60 milioni per ciascuno degli anni 2018 e 2019 e di 1,7 milioni di euro per l'anno 2020, ferma restando la necessaria tutela, costituzionalmente garantita, dei contribuenti più deboli, della famiglia e della salute, prevedendo un limite di reddito sotto il quale non si applica la riduzione delle spese fiscali.