Sub Emendamento n. 6.20/2 dell'emendamento 6.20 al ddl S.1662 in riferimento all'articolo 6.

testo emendamento del 06/07/21

All'emendamento 6.20, apportare le seguenti modificazioni:

        a) sopprimere le lettere d) ed e);

        b) alla lettera f) numero 1) aggiungere, in fine, il seguente periodo: «con riferimento all'ipotesi alternativa di sospensione dell'efficacia esecutiva o dell'esecuzione della sentenza impugnata per grave ed irreparabile pregiudizio, il giudice concede in ogni caso la richiesta di sospensione qualora l'istante si dichiari disposto a prestare congrua cauzione, secondo le istruzioni impartite dal consigliere istruttore nell'udienza di comparizione delle parti di cui alla lettera g), a garanzia delle obbligazioni di pagamento contenute nella sentenza;».

        c) alla lettera h), aggiungere, in fine, il seguente periodo: «il consigliere istruttore ha funzione di giudice monocratico per tutte le cause con valore non superiore a 50 mila euro, mentre per le cause di valore superiore si applicano le disposizioni di cui alle lettere i) e l) del presente comma;»;

        d) dopo la lettera n), aggiungere la seguente:

            Â«n-bis) prevedere che la correzione degli errori materiali della sentenza di appello si possa attivare con una semplice istanza rivolta al dirigente della cancelleria e che ciò concluda l'iter di correzione della medesima, senza un ulteriore percorso della stessa fino ad una nuova sottoscrizione del presidente del Collegio.».