Proposta di modifica n. 1.102 al ddl C.2921 in riferimento all'articolo 1.

testo emendamento del 09/03/21

  Dopo il comma 5, aggiungere i seguenti:
  5-bis. Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, il Ministero della salute istituisce un tavolo tecnico con un rappresentante del Ministero dell'Economia e delle Finanze, un rappresentante della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, i rappresentanti delle Regioni che hanno deliberato i Protocolli di Diagnosi, Trattamento e Assistenza psicologica correlata alle misure di quarantena e isolamento volontario, esperti rappresentanti delle principali associazioni scientifiche in materia di assistenza psicologica, un rappresentante del Consiglio nazionale dell'ordine degli psicologi (CNOP), un rappresentante per ciascuno dei tre ordini regionali degli psicologi con maggior numero di iscritti, un rappresentante dell'Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Psicologi (ENPAP), con l'obiettivo di:
   a) redigere un documento che fornisca chiare ed uniformi linee guida nazionali sui Protocolli di Diagnosi, Trattamento e Assistenza Psicologica correlata al supporto psicologico per chi è costretto da misure di quarantena, isolamento volontario e limitazione degli spostamenti;
   b) stabilire le modalità di erogazione del servizio e i costi unitari e i tetti economici per bonus di spesa per l'assistenza psicologica COVID-19 correlata, anche attraverso la modalità del credito d'imposta;
   c) stabilire ulteriori modalità della compartecipazione alla spesa per prestazioni ulteriori e l'ottimizzazione del bacino d'utenza che usufruisce delle prestazioni sanitarie correlate al programma di trattamento psicologico;
   d) redigere un documento finale di previsione di risparmio di spesa sanitaria nazionale conseguente all'erogazione dei bonus per l'assistenza psicologica correlata all'emergenza COVID-19.

  5-ter. Per le finalità del servizio da erogare ai sensi del comma 5-bis, per l'anno 2021, nello stato di previsione del Ministero della salute è istituito un fondo con una dotazione di 5 milioni di euro, che costituisce limite massimo di spesa, da destinare all'erogazione dei bonus di spesa per l'assistenza psicologica. All'onere derivante dal presente comma, pari a 5 milioni di euro per l'anno 2021, si provvede mediante corrispondente riduzione dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 2021-2023, nell'ambito del fondo speciale di parte corrente dello stato di previsione del Ministero dell'economia e delle finanze per l'anno 2021, allo scopo parzialmente utilizzando l'accantonamento relativo al Ministero della salute. Con decreto del Ministro della salute di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, da adottarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sono adottate le misure applicative dei commi 5-bis e 5-ter, nonché le modalità di accesso al Fondo.