Proposta di modifica n. 28.8 al ddl C.1334 in riferimento all'articolo 28.
  • status: Approvato
argomenti:  

testo emendamento del 21/11/18

  Dopo il comma 4, aggiungere i seguenti:
  4-bis. Alla direzione degli istituti penali per minorenni di Torino, Milano, Roma, Nisida (NA), Airola (BN), Bari e Catania sono preposti dirigenti di istituto penitenziario. Con decreto del Ministro della giustizia, da adottare entra sessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, sono determinate le modalità e i criteri per la destinazione dei dirigenti di cui al primo periodo presso le predette articolazioni periferiche del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità. Ai dirigenti assegnati agli istituti penali per minorenni è assicurata una formazione specializzata in materia minorile, nell'ambito delle risorse umane, strumentale e finanziarie disponibili a legislazione vigente. Per le esigenze di cui al presente comma la dotazione organica dei dirigenti di istituto penitenziario è incrementata di 7 unità e le Tabelle C ed E del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 15 giugno 2015, n. 84, sono sostituite dalle Tabelle 1-bis e 1-ter, allegate alla presente legge.
  4-ter. Al fine di assicurare il funzionamento degli istituti penitenziari, il Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria è autorizzato, nei limiti della vigente dotazione organica, ad assumere 35 dirigenti di istituto penitenziario. Agli oneri derivanti dal presente comma, valutati in euro 1.582.165,50 per l'anno 2019 e in euro 3.164.331,01 a decorrere dall'anno 2020, si provvede a valere sulle facoltà assunzionali non esercitate relativamente al turn-over degli anni 2009 – 2017.
  4-quater. Con decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione, da adottarsi entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono determinate le modalità e i criteri per le assunzioni di cui al comma 4-ter.

TABELLA 1-bis.
(articolo 28, comma 4-bis)
«Tabella C (articolo 16, comma 9)

Ministero della Giustizia

Dotazione organica complessiva del personale dirigenziale

Qualifiche dirigenziali – carriera amministrativa Dotazione organica
Dirigenti 1a fascia 19
Dirigenti 2a fascia 378
Totale Dirigenti 397
Qualifiche dirigenziali – carriera penitenziaria
Dirigenti generali penitenziari 17
Dirigenti penitenziari 341
Totale Dirigenti 358

TABELLA 1-ter.
(articolo 28, comma 4-bis)
«Tabella E (articolo 16, commi 1 e 9)

Ministero della Giustizia

Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria

Dotazione organica complessiva del personale amministrativo

Qualifiche dirigenziali Dotazione organica
Dirigenti penitenziari
Dirigenti generali penitenziari 16
Dirigenti istituti penitenziari 307
Dirigenti Area 1
Dirigenti 2a fascia carriera amministrativa 29
Aree Dotazione organica
Terza area 2.219
Seconda area 2.377
Prima area 93

TOTALE QUALIFICHE DIRIGENZIALI 352
TOTALE AREE 4.689
TOTALE COMPLESSIVO 5.041

nuova formulazione del 04/12/18

  Dopo il comma 4, aggiungere i seguenti:
  4-bis. Al fine di assicurare il funzionamento degli istituti penitenziari, di prevenire, nel contesto carcerario, fenomeni derivanti dalla condizione di marginalità sociale dei detenuti, il Ministero della giustizia – Dipartimento dell'Amministrazione penitenziaria, per il triennio 2019/2021, è autorizzato, in aggiunta alle facoltà assunzionali previste a legislazione vigente e nei limiti della vigente dotazione organica, ad assumere con contratto di lavoro a tempo indeterminato 35 dirigenti di istituto penitenziario, di livello dirigenziale non generale.
  4-ter. Con decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione, da adottare entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge, sono determinate le modalità e i criteri per le assunzioni di cui al comma 4-bis.
  4-quater. Per l'attuazione delle disposizioni di cui al comma 4-bis è autorizzata la spesa di euro 1.689.844 per l'anno 2019, di euro 3.379.686 per l'anno 2020, di euro 3.420.770 per l'anno 2021, di euro 3.461.852 per l'anno 2022, di euro 3.502.936 per l'anno 2023, di euro 3.544.019 per l'anno 2024, di euro 3.585.102 per l'anno 2025, di euro 3.626.186 per l'anno 2026, di euro 3.667.269 per l'anno 2027, di euro 3.708.352 per l'anno 2028 e di euro 3.749.436 annui a decorrere dall'anno 2029.

  Conseguentemente, alla Tabella A, alla voce Ministero della giustizia, apportare le seguenti variazioni:
   2019 – 1.689.844;
   2020 – 3.379.686;
   2021 – 3.749.436.