Proposta di modifica n. 1.226 al ddl C.2790-BIS in riferimento all'articolo 1.
argomenti:  

testo emendamento del 23/12/20

  Apportare le seguenti modijìcazioni:
   a) al comma 66, sostituire la lettera d) con la seguente:
   d) dopo il comma 2, è aggiunto il seguente:
  «2-bis. L'aliquota prevista al comma 1, alinea, del presente articolo si applica anche agli interventi
   previsti dall'articolo 16-bis, comma 1, lettera e), del testo unico di cui al decreto del Presidente della
   Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, anche ove effettuati in favore di persone di età superiore a 65
   anni, per le spese sostenute dallo luglio 2020 al 30 giugno 2022. La detrazione si applica a tutti gli
   interventi di cui al presente comma, anche se non eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli
   interventi di cui al comma 1. Non si applicano i requisiti previsti dal comma 3.».
   b) dopo il comma 66, inserire il seguente:
  66-bis. All'articolo 121, comma 2, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con
   modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, dopo la lettera a), è aggiunta la seguente:
   «a-bis) interventi previsti dall'articolo 16-bis, comma 1, lettera e), del testo unico di cui al decreto del
   Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, anche ove effettuati in favore di persone di
   età superiore a 65 anni;»,
   c) al comma 72, sostituire le parole da: in 893,7 milioni di euro per l'anno 2021 fino alla fine del
   periodo, con le seguenti: «in 898,7 milioni di euro per l'anno 2021, in 3.114,9 milioni di euro per l'anno 2022, in 4.605,4 milioni di euro per l'anno 2023, in 4.238,5 milioni di euro per l'anno 2024, in 4.141,9 milioni di euro per l'anno 2025, in 3.374,1 milioni di euro per l'anno 2026 e in 41,78 milioni di euro per l'anno 2033»

  Conseguentemente, il fondo di cui all'articolo 209 è ridotto di 5 milioni di euro per l'anno 2021, di 15 milioni di euro per l'anno 2022, di 15 milioni di euro per l'anno 2023, di 14 milioni di euro per l'anno 2024, di 13 milioni di euro per l'anno 2025, di 13 milioni di euro per l'anno 2026 e di 4 milioni di euro per l'anno 2032.