Proposta di modifica n. 23.6 al ddl S.1994 in riferimento all'articolo 23.
  • status: Precluso

testo emendamento del 26/11/20

Al comma 2, apportare le seguenti modificazioni:

        a) sostituire le parole da: «Le persone chiamate a partecipare all'atto» fino a: «presente nel luogo ove si trova il suo assistito.» con le seguenti: «La partecipazione dei soggetti di cui al periodo precedente avviene, per quanto concerne la persona offesa e la persona sottoposta alle indagini, ove per quest'ultima non ricorrano misure custodiali, mediante collegamento dallo studio del difensore e, per quanto concerne i consulenti, gli esperti e le altre persone, dai loro uffici. I difensori attestano l'identità dei soggetti assistiti. Il compimento dell'atto avviene con modalità idonee a salvaguardarne, ove necessario, la segretezza e ad assicurare la possibilità per la persona sottoposta alle indagini di consultarsi riservatamente con il proprio difensore.»;

        b) sostituire l'ultimo periodo con i seguenti: «Il giudice può procedere all'interrogatorio, di cui all'articolo 294 del codice di procedura penale, mediante invito tempestivo alle persone chiamate a partecipare all'atto a presentarsi presso l'ufficio di polizia giudiziaria più vicino al luogo di residenza che abbia in dotazione strumenti idonei ad assicurare il collegamento da remoto. Presso tale ufficio le persone partecipano al compimento dell'atto in presenza di un ufficiale o agente di polizia giudiziaria, che procede alla loro identificazione. Il compimento dell'atto avviene con modalità idonee a salvaguardarne, ove necessario, la segretezza e ad assicurare la possibilità per la persona sottoposta alle indagini di consultarsi riservatamente con il proprio difensore. Il difensore partecipa da remoto mediante collegamento dal proprio studio, salvo che decida di essere presente nel luogo ove si trova il suo assistito. Il pubblico ufficiale che redige il verbale dà atto nello stesso delle modalità di collegamento da remoto utilizzate, delle modalità con cui si accerta l'identità dei soggetti partecipanti e di tutte le ulteriori operazioni, nonché dell'impossibilità dei soggetti non presenti fisicamente di sottoscrivere il-verbale, ai sensi dell'articolo 137, comma 2, del codice di procedura penale.».