• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00027 (4-00027)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00027presentato daPOTENTI Manfreditesto diMartedì 10 aprile 2018, seduta n. 4

   POTENTI. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   nella notte tra il 9 e il 10 settembre 2017 Livorno è stata devastata da un evento meteorologico eccezionale che ha colpito, in particolare, alcuni dei quartieri della città, oltre i comuni limitrofi;

  come riportato dal quotidiano «Il Tirreno», alla data del 10 febbraio 2018 alcune attività commerciali completamente distrutte non erano riuscite a far fronte agli ingenti danni subiti, necessitando di importi ben superiori rispetto alle proposte di microcredito, per cui la regione Toscana ha attivato le garanzie pubbliche del caso;

   dalla ricognizione eseguita dagli organi regionali circa il fabbisogno in termini di risorse per il ripristino del patrimonio edilizio, si ricava come per quello dei privati questo ammonti a 23.314.391,27 euro e coinvolga più di 2000 soggetti, mentre per la ricognizione dei danni subiti dalle attività economiche e produttive l'importo ammonta a 25.481.701,20 euro, coinvolgendo 416 imprese;

   il commissario delegato alla ricostruzione dalla Presidenza del Consiglio dei ministri trasmetteva al capo dipartimento la richiesta di un primo finanziamento già il 26 ottobre 2017;

   anche in sede di esame della legge di bilancio per il 2018 sono state avanzate proposte emendative dirette a prevedere il predetto il finanziamento;

   con missiva datata 22 marzo 2018 stavolta rivolta al Presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni e al Ministro dell'economia e delle finanze Pier Carlo Padoan, il presidente della regione Toscana, i sindaci di Livorno e Collesalvetti ed il presidente della provincia di Livorno lamentavano la mancata risposta alla richiesta di finanziamento statale;

   in particolare, nella detta missiva, i citati rappresentanti degli enti locali denunciavano l'attualità del forte disagio in cui ancora permanevano i cittadini e le imprese del territorio colpito, rimarcando la necessità dell'assegnazione di un finanziamento finalizzato a stanziare contributi a copertura dei danni ai privati ed alle imprese danneggiate dall'evento, nonché la rapida attivazione di tutte le procedure volte a garantire il dovuto ristoro –:

   se e come si intenda dare seguito alle richieste anzidette, tenuto conto che l'indiscussa gravità della situazione è stata rilevata dopo un'attenta e precisa ricognizione dei danni e che appare ardua la possibilità di un'autonoma ripartenza delle imprese distrutte, stante il difficoltoso accesso al credito;

   se ed entro quali tempi sia possibile giungere ad un aiuto economico al territorio colpito dall'evento calamitoso.
(4-00027)