• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/00701 (4-00701)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-00701presentato daBORGHESE Mariotesto diVenerdì 13 luglio 2018, seduta n. 26

   BORGHESE. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:

   la Listeria monocytogenes, responsabile della listeriosi, è un batterio ubiquitario, che può essere presente nel suolo, nell'acqua e nella vegetazione e può contaminare diversi alimenti (latte, verdura, formaggi molli, carni poco cotte, insaccati poco stagionati e altro);

   la principale via di trasmissione per l'uomo è quella alimentare;

   bambini e adulti sani possono essere occasionalmente infettati; il batterio Listeria monocytogenes può essere causa di listeriosi e gravi malattie allo stomaco e all'intestino e, per alcune categorie di individui – tra cui donne incinte, bambini, anziani e soggetti immunodepressi – la malattia può degenerare in forme anche molto gravi se non preso in considerazione;

   la gravità della sintomatologia varia sensibilmente in funzione della dose infettante e dello stato di salute dell'individuo colpito. Si va da forme simil-influenzali o gastroenteriche, accompagnate a volte da febbre elevata fino, nei soggetti a rischio, a forme setticemiche, meningiti o aborto;

   Findus e Lidl hanno ritirato nei giorni scorsi dal mercato prodotti che potrebbero essere stati contaminati dal batterio che dal 2015 ha provocato 47 casi, tra cui 9 morti in 5 Paesi europei, ovvero Austria, Danimarca, Finlandia, Svezia e Regno Unito;

   il 6 luglio 2018 aziende come «Frashona» hanno richiamato, in via volontaria ed a scopo precauzionale, 16 lotti di prodotti surgelati tra cui minestroni, mix di verdure e mais forniti dall'azienda belga Greenyard N. V.;

   tale decisione è stata presa a seguito delle segnalazioni di allerta europea e del fornitore della potenziale contaminazione da Listeria monocytogenes di una partita di fagiolini, utilizzati all'interno dei prodotti oggetto del richiamo;

   dalle dichiarazioni dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) «potrebbero ancora emergere nuovi casi in ragione del lungo periodo di incubazione della listeriosi (fino a 70 giorni), della lunga durata di conservazione dei prodotti» –:

   quali iniziative normative intenda adottare il Ministro interrogato per tutelare la salute dei cittadini e per rafforzare i controlli sanitari relativi alla commercializzazione dei prodotti sopracitati.
(4-00701)