• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/08303 (5-08303)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 22 giugno 2022
nell'allegato al bollettino in Commissione VIII (Ambiente)
5-08303

  Con riferimento alle questioni poste relative all'adozione dei provvedimenti attuativi previsti dal decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 199 riguardanti le configurazioni di autoconsumo di energia da FER in considerazione del ruolo strategico svolto dalle energie rinnovabili per il contrasto ai cambiamenti climatici, si specifica quanto segue.
  L'obiettivo principale che si intende perseguire nell'azione di Governo è quello di garantire un quadro autorizzativo omogeneo e rapido, che consenta lo sviluppo dei progetti in un arco temporale ben definito, che favorisca gli investimenti in nuova capacità rinnovabile e accompagni la decarbonizzazione della generazione elettrica in condizioni di sicurezza, contribuendo così al raggiungimento degli obiettivi fissati nel PNIEC.
  Per quanto concerne gli incentivi, la scelta è quella di introdurre una decisa semplificazione nell'accesso ai meccanismi rispetto ai regimi passati, prevedendo, ad esempio, l'accesso diretto per gli impianti di piccola taglia (potenza inferiore al MW) che abbiano costi di generazione vicini alla competitività, e, al contempo, forniscano una maggiore stabilità tramite l'introduzione di una programmazione quinquennale, al fine di facilitare gli investimenti nel settore.
  Inoltre, è prevista l'applicazione di criteri volti a favorire la promozione dell'abbinamento a sistemi di accumulo, al fine di operare per una maggiore stabilità della rete. Sulle configurazioni innovative, quali le comunità energetiche e le configurazioni di autoconsumo rinnovabile singolo e collettivo, la scelta fatta è stata quella di promuoverne al massimo la diffusione, anche per facilitare dinamiche di realizzazione degli impianti attraverso processi partecipativi dei territori e, pertanto, con una logica di tipo bottom-up.
  Per quanto concerne la richiesta degli onorevoli interroganti, si rappresenta che i decreti attuativi previsti dal decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 199, i quali andranno a disciplinare il nuovo quadro incentivante per le configurazioni di autoconsumo di energia da fonti rinnovabili, sono in fase di definizione, anche al fine di tener conto delle recenti modifiche normative che hanno interessato il settore delle rinnovabili, ferma restando la necessità di un confronto con la competente DG Competition della Commissione Europea, in particolare per quanto attiene alla verifica di compatibilità con la disciplina in materia di Aiuti di Stato.
  Si precisa che il Governo, anche per fronteggiare l'attuale situazione di crisi energetica, sta ponendo in campo ogni possibile misura per affrontare l'emergenza e sostenere una più ampia diversificazione delle fonti, rammentando che nel corso del 2022 è intervenuto attraverso l'emanazione di più provvedimenti normativi di urgenza ai quali il dibattito nelle commissioni competenti ed in assemblea ha contribuito nella messa a punto delle migliori soluzioni riguardo l'esigenza di semplificazione delle procedure e di sviluppo delle FER in Italia.