• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/08311 (5-08311)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 22 giugno 2022
nell'allegato al bollettino in Commissione XIII (Agricoltura)
5-08311

  Signor Presidente, Onorevoli deputati, rilevo in premessa che il Ministero partecipa attivamente alle riunioni dell'Unità centrale di crisi (UCC) predisposta dal Ministero della salute, che ha la primaria competenza in materia, al fine di adottare misure urgenti per il contrasto della peste suina africana (PSA), anche a seguito degli ultimi riscontri di positività in alcuni cinghiali rinvenuti nella regione Lazio.
  Al fine di ridurre ogni eventuale rischio di coinvolgere direttamente gli allevamenti con conseguenti gravi ripercussioni non solo sul sistema zootecnico suinicolo, ma anche sul piano commerciale per le specifiche produzioni di carne e trasformati DOP, il Ministero si è immediatamente adoperato nell'impiego delle risorse economiche previste con il decreto-legge Sostegni Ter che istituisce due Fondi.
  Mi riferisco, rispettivamente, al «Fondo di parte capitale per gli interventi strutturali e funzionali in materia di biosicurezza», con una dotazione pari a 15 milioni di euro per l'anno 2022 e destinato al rafforzamento degli interventi strutturali e funzionali in materia di biosicurezza, e al «Fondo di parte corrente per il sostegno della filiera suinicola», con una dotazione di 35 milioni di euro per l'anno 2022, di cui 25 milioni, destinati ad indennizzare gli operatori della filiera suinicola danneggiati e 10 milioni a favore dell'attività del Commissario straordinario alla Peste suina africana.
  Rilevo al riguardo che lo scorso 29 aprile 2022 abbiamo emanato il Decreto ministeriale di ripartizione del «Fondo di parte capitale per gli interventi strutturali e funzionali in materia di biosicurezza», di cui all'articolo 26 del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2022, n. 25.
  Il decreto riguardante il «Fondo di parte corrente per il sostegno della filiera suinicola», con dotazione di 25 milioni di euro per l'anno 2022, è in corso di predisposizione e sarà presentata in Conferenza Stato-regioni alla prima data utile del mese di luglio 2022.
  Si segnala altresì, che gli Uffici dell'Amministrazione stanno ultimando il Decreto riguardante il «Fondo di parte corrente per il sostegno della filiera suinicola», con dotazione di 25 milioni di euro per l'anno 2022, che sarà presentata in Conferenza Stato-regioni alla prima data utile del mese di luglio 2022.
  Detto questo, considerati gli ultimi ritrovamenti di carcasse di cinghiali all'interno dell'area urbana di Roma e nel territorio della provincia di Rieti, si ritiene opportuno predisporre ogni azione utile per contrastare l'eventuale progressione della Peste suina africana (PSA) sul territorio nazionale. A tal fine, consapevoli che le iniziali risorse economiche impegnate all'uopo si dimostrano insufficienti dinanzi al progredire della malattia virale, il Ministero e il Governo sono fortemente motivati per rafforzare adeguatamente le previsioni finanziarie necessarie a contrastare e limitare i danni prodotti dalla Peste suina africana.