• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/08061 (5-08061)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 11 maggio 2022
nell'allegato al bollettino in Commissione X (Attività produttive)
5-08061

  Signor Presidente, onorevoli Deputati,
  gli Onorevoli Interroganti, con riferimento alle piattaforme private digitali di intermediazione tra domanda e offerta, le OTA (on line travel agencies) – che avrebbero ormai monopolizzato il settore delle prenotazioni alberghiere e abitative a scopo turistico, con conseguenti effetti distorsivi sulla concorrenza – chiedono quali provvedimenti di ripristino del corretto funzionamento del mercato turistico si intendano adottare, anche al fine di valutare la creazione di una piattaforma informatica nazionale per la pubblicizzazione e la prenotazione presso strutture ricettive nazionali.
  Al riguardo, rappresento che uno degli obiettivi chiave del Tourism Digital Hub, il programma avviato dal mio Ministero nell'ambito del PNRR, è proprio quello di intervenire sulle attuali dinamiche di prenotazione delle strutture ricettive italiane.
  Il Tourism Digital Hub ha lo scopo di:

   collegare l'intero sistema turistico per valorizzare, integrare, favorire e aumentare la qualità dell'offerta;

   incrementare i flussi turistici e le relative destinazioni, favorendo la visibilità dei punti di interesse turistici in Italia (POI);

   utilizzare l'intelligenza artificiale per offrire la migliore visibilità possibile sulle piattaforme digitali e favorirà l'offerta nazionale NON veicolata dalle OTA.

  A tal fine, l'offerta di servizi inerenti le strutture ricettive sarà elaborata e veicolata attraverso:

   uno specifico Sistema di Gestione Documentale (DMS);
   un software che aggiorna automaticamente le disponibilità delle camere delle strutture ricettive in tempo reale su tutte le piattaforme a cui è collegato quando viene effettuata una prenotazione (Channel manager);
   un software di prenotazione online, integrato direttamente nel sito ufficiale di una struttura ricettiva, tramite il quale l'impresa turistica mette «vende» direttamente le proprie risorse senza l'ausilio di intermediari (Booking Engine).

  Per tali finalità, il mio Ministero ha destinato:

   3 Milioni e 700 mila euro, a valere sul piano di promozione per il 2021, da destinare alle Regioni e alla Pubbliche amministrazioni, per finanziare l'interoperabilità tra sistemi informativi/portali regionali e sistema nazionale;
   5 milioni di euro, a valere sul Piano di sviluppo e coesione anni 2014-2020, per attuare l'intervento Italia Destination Management System (DMS) che ha lo scopo di permettere alle Regioni o alle Pubbliche amministrazioni che ancora non hanno sviluppato il proprio DMS, di sfruttare servizi per la creazione e la customizzazione di DMS regionali.

  In ultimo, segnalo che, sempre a valere sulle risorse del Piano di sviluppo e coesione destinate al mio Ministero sul ciclo a programmazione 2021-2027, si sta studiando la possibilità di acquisire software (Channel manager e-book engine) in favore di strutture ricettive che ne sono ancora prive, così che possano integrare l'offerta con i sistemi regionali e con la piattaforma nazionale.