• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03533-A/060 9/3533-A/60. (Testo modificato nel corso della seduta) Silvestroni, Caretta, Ciaburro.



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03533-A/060presentato daSILVESTRONI Marcotesto diMercoledì 4 maggio 2022, seduta n. 687

   La Camera,

   premesso che:

    il provvedimento in esame reca disposizioni urgenti per il superamento delle misure di contrasto alla diffusione dell'epidemia da COVID-19, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza;

    l'introduzione del green pass secondo il Governo avrebbe segnato una netta discontinuità con il Governo precedente e inoltre che avrebbe garantito di non tornare alle chiusure, ma così non è stato anzi si è preferito continuare ad utilizzare misure inefficaci e spesso insensate;

    all'articolo 6 del decreto in esame è previsto che dal 1o al 30 aprile 2022, è consentito sull'intero territorio nazionale esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 da vaccinazione, guarigione o test, cosiddetto green pass base, l'accesso ai mezzi di trasporto e il loro utilizzo sugli aeromobili, navi e traghetti, sui treni e autobus adibiti a servizi di trasporto di persone, ad offerta indifferenziata, effettuati su strada in modo continuativo o periodico su un percorso che collega più di due regioni;

    secondo un recente studio, realizzato dalla regione Marche in collaborazione con la Fondazione Hume, un sistema di VMC, che assicura il ricambio dell'aria nelle aule scolastiche, può ridurre la trasmissione del COVID dal 40 per cento fino all'82,5 per cento, a seconda del numero di ricambi per ora. È quanto è emerso a conclusione del citato studio, che ha messo a confronto un campione di 316 classi;

    Fratelli d'Italia ha proposto dal mese di dicembre 2021 non solo nelle scuole ma anche nei luoghi di lavoro pubblici e privati l'aerazione meccanica controllata e da ormai da oltre due anni il potenziamento dei mezzi pubblici al fine di abbattere il rischio di contagio da COVID;

    i progetti di miglioramento della qualità dell'aria indoor si inseriscono in modo naturale e coerente con gli obiettivi, le sfide e le missioni del PNRR in quanto investimenti e incentivi fiscali volti a migliorare la qualità dell'aria interna stimolano la ripresa economica soprattutto nel settore delle costruzioni e dell'impiantistica, settori trainanti per l'economia nazionale così come avviene per gli incentivi per l'efficientamento energetico a cui sono strettamente legati,

impegna il Governo

compatibilmente con le esigenze di finanza pubblica, a valutare l'opportunità di incentivare l'aerazione meccanica controllata nelle scuole e nei luoghi di lavoro pubblici e privati e ad investire sull'aerazione meccanica controllata nelle stazioni delle metropolitane, e nelle sale d'aspetto di stazioni ferroviarie e degli aeroporti, per il contrasto alla diffusione del COVID.
9/3533-A/60. (Testo modificato nel corso della seduta) Silvestroni, Caretta, Ciaburro.