• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/07961 (5-07961)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 27 aprile 2022
nell'allegato al bollettino in Commissione I (Affari costituzionali)
5-07961

Signor Presidente, Onorevoli Deputati,

  gli Onorevoli interroganti chiedono di assumere iniziative per fronteggiare il ridimensionamento delle unità di personale militare preposte all'operazione «Strade sicure».
  Com'è noto, l'articolo 1, comma 1023, della legge n. 178/2020 prevede una rimodulazione del contingente complessivo dei militari impiegati nell'operazione citata, articolata nel seguente modo: l'impiego fino al 30 giugno 2021 di un contingente di 7.050 unità, dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022 di un contingente di 6.000 unità e, dal 1° luglio 2022 al 31 dicembre 2023, di un contingente di 5.000 unità. Tale rimodulazione è stata definita ed operata in adesione alle esigenze prospettate dal Ministero della difesa.
  Tanto premesso, deve essere rilevato che, in relazione alle carenze di organico delle Forze di polizia, la consistenza effettiva del personale della Polizia di Stato ha subito negli anni dal 2012 al 2015 gli effetti della riduzione del turn-over (numero di assunzioni a fronte del numero delle cessazioni intervenute nell'anno precedente) derivante dall'applicazione delle note misure legislative relative al contenimento della spesa pubblica.
  A partire dall'anno 2016 è stata prevista la copertura del turn-over pari al 100 per cento delle cessazioni intervenute nell'anno precedente e sono stati, poi, adottati mirati interventi normativi volti all'assunzione di personale in aggiunta alle sostituzioni dovute al turn-over.
  A tal fine, sono stati previsti a livello legislativo quattro piani assunzionali finalizzati al ripianamento delle carenze organiche, che consentono l'assunzione straordinaria nella Polizia di Stato di complessive 5.251 unità di allievi agenti dal 2018 al 2025, da autorizzare, anno per anno, secondo quote stabilite dalla legge, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.
  Di queste 5.251 unità, 1.628, autorizzate negli anni 2018, 2019 e 2020, sono già state assunte, e ulteriori 960 sono state autorizzate nell'anno 2021 con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 novembre 2021. Altre 961 saranno autorizzate nel corrente anno con ulteriore decreto non ancora emanato.
  Tali iniziative si inseriscono nel più ampio contesto delle politiche di sicurezza e ne costituiscono un elemento centrale.
  Il Governo intende proseguire nella direzione del rafforzamento degli organici e delle dotazioni strumentali poste a disposizione delle Forze di polizia al fine di garantire una sempre maggiore efficacia nel controllo del territorio, nonché una più incisiva azione di prevenzione e contrasto di ogni forma di illegalità a tutela della sicurezza dei cittadini.