• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/07859 (5-07859)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-07859presentato daBARATTO Raffaeletesto diVenerdì 8 aprile 2022, seduta n. 674

   BARATTO. — Al Ministro del turismo. — Per sapere – premesso che:

   per il rilancio della attrattività turistica delle città d'arte, l'articolo 7, commi 4 e 6-bis, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, ha istituito nello stato di previsione del Ministero del turismo un fondo, con una dotazione di 60 milioni di euro per l'anno 2021, destinato all'erogazione di contributi in favore dei comuni classificati dall'Istat a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica, nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall'Unesco patrimonio mondiale dell'umanità, tenendo conto delle riduzioni di presenze turistiche nell'anno 2020 rispetto al 2019, da destinare ad iniziative di valorizzazione turistica dei centri storici, delle città d'arte e dei comuni italiani che fanno parte della rete delle città creative dell'Unesco;

   il Ministero del turismo in data 4 marzo 2022, ha pubblicato un «Avviso pubblico riguardante l'individuazione di progetti volti alla valorizzazione dei Comuni a vocazione turistico-culturale nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall'UNESCO patrimonio dell'umanità e dei Comuni appartenenti alla rete delle città creative dell'UNESCO»;

   le città destinatarie sono circa 260 che potranno rispettivamente avvalersi di differenti quote del fondo: 58,8 milioni di euro a favore dei comuni classificati dall'Istat come «Comuni a vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica», nei cui territori sono ubicati siti riconosciuti dall'Unesco patrimonio mondiale dell'umanità, con l'esclusione del comune di Roma Capitale della Repubblica; 4,9 milioni di euro a favore dei comuni italiani che fanno parte della rete delle città creative dell'Unesco; 9,8 milioni di euro a favore del comune di Roma Capitale, destinati a interventi di valorizzazione turistica della città; 1,5 milioni di euro, finalizzati allo svolgimento delle attività relative all'assistenza amministrativa ai comuni;

   il fondo di cui in premessa è riservato esclusivamente ai comuni localizzati nei 58 siti italiani iscritti nell'elenco dei patrimoni dell'umanità;

   accanto a questi, tuttavia, esiste un riconoscimento ugualmente importante e di straordinario rilievo ambientale e turistico facente capo ad Unesco, le cosiddette riserve «Man and The Biosphere (Mab)» (20 in Italia), siti di interesse ambientale e naturalistico, nei quali in Italia si è pure sviluppata una filiera turistica di altissimo livello orientata alla sostenibilità;

   tali riserve e le decine di comuni localizzati nel loro territorio sono rimasti esclusi dai benefìci del citato fondo, pur avendo patito largamente gli effetti legati alla pandemia –:

   quali iniziative intenda assumere al fine di estendere le misure di agevolazione e i contributi per la valorizzazione turistica previsti dal fondo di cui in premessa anche alle 20 riserve «(Mab) Unesco» site nel territorio nazionale.
(5-07859)