• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03200/002 9/3200/2. Ciaburro, Caretta.



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03200/002presentato daCIABURRO Monicatesto diMartedì 5 aprile 2022, seduta n. 672

   La Camera,

   premesso che;

    il testo in esame reca modifiche all'articolo 18-bis del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, in materia di rilascio del permesso di soggiorno alle vittime del reato di costrizione o induzione al matrimonio;

    la ratio del testo in esame si fonda sulla necessità di dare seguito alle disposizioni di cui alla Convenzione sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti della donna (CEDAW) del 18 dicembre 1979 e ratificata in Italia con la legge 14 marzo 1985, n. 132, e di cui alla Convenzione sui diritti del fanciullo del 20 novembre 1989, ratificata in Italia con la legge 27 maggio 1991, n. 176;

    la principale conseguenza diretta delle citate ratifiche è stato il fissare, con forza di legge, a diciotto anni l'età minima per il consenso al matrimonio, nonché una serie di tutele necessarie a garantire che il matrimonio costituisca una scelta interamente volontaria;

    i forti livelli di immigrazione in Italia hanno comportato la nascita di comunità a basso livello di integrazione rispetto agli usi, le leggi ed i valori nazionali, nelle quali sono stati registrati casi, riportati poi dalla cronaca e registrati a fini statistici e di monitoraggio dal Ministero dell'interno, di matrimoni forzati dei quali, peraltro, un terzo ha coinvolto ragazze minorenni;

    in tal senso il testo in esame mira ad inserire la fattispecie del matrimonio forzato, di cui all'articolo 588-bis del codice penale nel testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, in modo da poter agevolare la predisposizione di misure di tutela nei confronti di ragazze vittima di questo fenomeno;

    il citato testo unico, tuttavia, necessita di un regime di particolare severità nei confronti degli stranieri che inducono o costringono al matrimonio persone minorenni,

impegna il Governo

a prevedere, anche in atti di successiva emanazione rispetto al testo in esame, un regime normativo che disponga l'espulsione degli stranieri indagati per reati contro minori.
9/3200/2. Ciaburro, Caretta.