• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/11705 (4-11705)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-11705presentato daFIORINI Benedettatesto diMercoledì 30 marzo 2022, seduta n. 668

   FIORINI. — Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. — Per sapere – premesso che:

   dopo quasi un anno dall'annuncio dell'arrivo di Silk-Faw a Reggio Emilia, la joint venture cinese-americana dell'hypercar – l'auto sportiva di lusso completamente elettrica – non ha ancora acquistato il terreno a Gavassa dove dovrebbe sorgere il complesso;

   il progetto prevede uno stabilimento produttivo, un centro ricerca e sviluppo e una pista per le prove;

   l'inizio dell'attività era fissato a metà 2022 per produrre la prima auto, la S9, già presentata a settembre 2021 a Milano e, successivamente, la Suv7 prevista per il 2023;

   inoltre, l'impegno prevede dai 1.500 ai 3.000 nuovi posti di lavoro e quasi un miliardo di investimenti sul territorio che dovrebbe comportare, probabilmente, l'aumento di competitività nel settore automotive emiliano. Nonostante ciò, vi è da segnalare che alcuni dei circa 60 dipendenti assunti finora, da quanto riportato dagli organi di stampa, si sarebbero licenziati;

   il piano, che è stato appoggiato dalle istituzioni locali, prevede anche un finanziamento di 4,5 milioni di euro pubblici assegnati a Silk-Faw, fondi elargiti secondo un bando della regione sull'attrattività degli investimenti dedicato in particolare all'assunzione di personale disabile o svantaggiato;

   nel 2018, l'azienda aveva investito in Byton Automobili, una start-up che però è fallita nel 2021, senza aver prodotto automobili e lasciando senza lavoro 1.500 dipendenti tra la Germania e gli Stati Uniti;

   il timore è che il progetto, ancora su carta e di cui manca il rogito del suolo, possa seguire le sorti di quello tedesco –:

   se i Ministri interrogati, per quanto di competenza, abbiano adottato o intendano adottare iniziative per la risoluzione della problematica di cui in premessa;

   se e quali iniziative, per quanto di competenza, intendano intraprendere per chiarire la fattibilità del progetto esposto in premessa e portarlo a compimento, al fine di tutelare il nostro know-how e la competitività del made in Italy, attesa la strategicità del piano industriale di cui in premessa che coinvolge l'intera Motor Valley.
(4-11705)