• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/07758 (5-07758)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Giovedì 24 marzo 2022
nell'allegato al bollettino in Commissione XII (Affari sociali)
5-07758

  Ringrazio gli onorevoli interroganti per aver posto la questione sull'argomento e rappresento che, come noto, con il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 12 gennaio 2017 sono state aggiornate le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, con l'inserimento tra queste anche delle prestazioni di Procreazione Medicalmente Assistita-PMA di I e II livello.
  Il menzionato decreto, infatti, non fa esplicito riferimento alle metodiche di diagnosi genetica pre-impianto; tuttavia le prestazioni necessarie per eseguirla risultano incluse tra le prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, in quanto si tratta di prestazioni di Genetica medica (Genetica molecolare o Citogenetica), destinate alla diagnosi delle patologie e condizioni specificamente elencate, su prescrizione specialistica e in seguito a consulenza genetica.
  Ciò premesso, tenuto conto della specificità e della delicatezza delle prestazioni di PMA, si è ritenuto opportuno avviare i lavori per la revisione della relativa remunerazione, ed è attualmente in corso il lavoro di aggiornamento delle relative indicazioni al livello nazionale.
  Sarà mia cura monitorare con gli Uffici competenti l'andamento dei lavori.