• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/06684 PITTELLA - Ai Ministri del turismo, della cultura e dell'interno. - Premesso che: l'Associazione italiana alberghi per la gioventù è ente storico e patrimonio del Paese, che è stata...



Atto Senato

Risposta scritta pubblicata nel fascicolo n. 138
all'Interrogazione 4-06684

Risposta. - Si fa presente, in via preliminare, in relazione a quanto argomentato negli atti di sindacato ispettivo 4-06679 e 4-06684 in ordine alle vicende dell'Associazione italiana per gli alberghi della gioventù, che la situazione in cui versa l'ente è nota al Ministro: l'AIG è un ente no profit che promuove un turismo etico e sostenibile; rappresenta un'importante catena ricettiva; è stata inclusa tra le organizzazioni non governative segnalate dall'ONU tra gli enti di sviluppo sociale; ha un patrimonio di 22 milioni di euro e 200 posti di lavoro a rischio; l'AIG, attualmente sottoposta alla procedura fallimentare del Tribunale di Roma n. 492/2019, oggetto di ricorso dinanzi alla Corte di cassazione, può costituire un'importate risorsa del settore turistico, considerando la sua attività tesa alla promozione del turismo giovanile (mediante ostelli per la gioventù), e al miglioramento morale, culturale e fisico dei giovani.

Al fine di risolvere le problematiche dell'AIG, con specifico riferimento ai profili di competenza, il Ministro ha dato mandato agli uffici di esprimere parere favorevole in merito ad alcuni emendamenti relativi alla salvaguardia dell'ente (purtroppo successivamente non approvati), presentati: dall'on. Comaroli (emendamento 45.04), all'interno dei lavori riguardanti l'AC 3354, di conversione del decreto-legge 6 novembre 2021, n. 152, recante disposizioni attuative del PNRR, che prevedeva, al termine della procedura fallimentare in corso, la costituzione di una nuova associazione, con analogo oggetto e medesime finalità; dal sen. Ripamonti (emendamento 121.0.6), nell'ambito dei lavori riferiti all'AS 2448 relativi all'approvazione del disegno di legge di bilancio, che prevedeva che, previa ricognizione da parte di questo Ministero dei beni residui dell'Associazione, fosse costituito, senza oneri per la finanza pubblica, come ente pubblico non economico, vigilato dal Ministero medesimo.

Anche nell'ambito dei lavori riguardanti l'AS 2505 di conversione del decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4, recante "Misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19, nonché per il contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi nel settore elettrico", il Ministro ha espresso parere favorevole in ordine alle proposte emendative 3.0.92 della sen. Binetti, 3.0.93 della sen. Rizzotti, 3.094 del sen. Pittella e 3.0.95 della sen. Faggi, che, seguendo precedenti iniziative che andavano nella medesima direzione, prevedono la soppressione dell'AIG e la costituzione di un nuovo ente pubblico economico, con la nomina di un commissario straordinario che gestisca la fase di transizione tra i due enti.

GARAVAGLIA MASSIMO Ministro del turismo

09/03/2022