• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/07430 (5-07430)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-07430presentato daMURA Rominatesto diVenerdì 4 febbraio 2022, seduta n. 633

   MURA. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. — Per sapere – premesso che:

   il decreto-legge n. 34 del 2020 (articolo 88), come modificato dal decreto-legge n. 104 del 2020, ha istituito il Fondo nuove competenze prevedendo che i contratti collettivi di lavoro sottoscritti a livello aziendale o territoriale da associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale possono realizzare specifiche intese di rimodulazione dell'orario di lavoro per mutate esigenze organizzative e produttive dell'impresa con le quali parte dell'orario di lavoro viene finalizzato a percorsi formativi;

   gli oneri relativi alle ore di formazione, comprensivi dei relativi contributi previdenziali e assistenziali, sono a carico del suddetto Fondo, costituito presso l'Anpal;

   in data 9 ottobre 2020 è stato adottato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, il decreto interministeriale attuativo dell'articolo 88 in esame, per l'individuazione dei criteri e modalità di applicazione della misura e di utilizzo delle risorse e per il rispetto del relativo limite di spesa;

   il Fondo mira a innalzare il livello del capitale umano del mercato del lavoro, sostenendo le imprese nel processo di adeguamento ai nuovi modelli organizzativi e produttivi determinati dall'emergenza Covid-19 offrendo ai lavoratori l'opportunità di qualificarsi e competere sul mercato del lavoro;

   l'articolo 11-ter del decreto-legge n. 146 del 2021, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 215 del 2021 consente di destinare le risorse previste dal Fondo per l'attuazione di misure relative alle politiche attive al Fondo nuove competenze per le finalità di sostegno alla ripresa economica delle imprese nell'ambito dei contratti collettivi di lavoro sottoscritti a livello aziendale o territoriale;

   il precedente bando Fondo nuove competenze ha previsto l'esclusione delle aziende che avevano usufruito di altri finanziamenti pubblici per l'abbattimento del costo del lavoro per le stesse ore interessate alla formazione;

   se questa condizione dovesse essere riproposta nel nuovo bando rivolto alle aziende, per aderire al Fondo nuove competenze 2022, verrebbero escluse tutte le aziende presenti nelle regioni del Sud, in quanto molte di queste hanno applicato la «Decontribuzione Sud» prevista dalla legge n. 178 del 2020 –:

   quali iniziative di competenza intenda adottare al fine di impartire gli opportuni indirizzi affinché nel prossimo bando dell'Anpal sia assicurato l'accesso di tutte le imprese che, a vario titolo e in particolare quelle del Sud, beneficino di misure di sostegno per l'occupazione e, comunque, di misure di natura diversa rispetto a quella del potenziamento del capitale umano dei lavoratori interessati.
(5-07430)