• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/07326 (5-07326)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-07326presentato daUNGARO Massimotesto diMartedì 11 gennaio 2022, seduta n. 625

   UNGARO e FERRI. — Al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   l'articolo 119, comma 10-bis, del decreto-legge n. 34 del 2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 77 del 2020, dispone che, per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale, per le organizzazioni di volontariato e per le associazioni di promozione sociale, indicate nel precedente comma 9, lettera d-bis), le quali svolgano attività di prestazione di servizi socio-sanitari e assistenziali, e i cui membri del consiglio di amministrazione non percepiscano alcun compenso o indennità di carica, e che abbiano la disponibilità di immobili rientranti nelle categorie B/1, B/2, D/4, a titolo di proprietà, di nuda proprietà o di comodato – purché registrato anteriormente alla data di entrata in vigore del citato articolo 119 – «il limite di spesa ammesso alle detrazioni di cui al presente articolo, previsto per le singole unità immobiliari, è moltiplicato per il rapporto tra la superficie complessiva dell'immobile oggetto degli interventi di incremento dell'efficienza energetica, di miglioramento o di adeguamento antisismico previsti ai commi 1, 2, 3, 3-bis, 4, 4-bis, 5, 6, 7 e 8, e la superficie media di una unità abitativa immobiliare, come ricavabile dal Rapporto Immobiliare pubblicato all'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate ai sensi dell'articolo 120-sexiesdecies del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 355»;

   allo stato il portale di «Comunicazione opzioni per interventi edilizi e Superbonus» prevede, nell'ultima versione software 1.0.5. del 4 ottobre 2021, la possibilità di inserimento di comunicazione di cessione solo per interventi realizzati da privati e da condomini, mentre non contempla la possibilità di inserire i nuovi massimali previsti per le Onlus, per le organizzazioni di volontariato nonché per le associazioni di promozione sociale;

   si pone, quindi, la necessità, ad avviso dell'interrogante, di un chiarimento circa le modalità di utilizzo della piattaforma attualmente vigente, nel caso in cui la comunicazione di cessione del credito da «Superbonus», con relativa apposizione del visto di conformità, debba essere effettuata da uno dei predetti enti del terzo settore, i quali effettuino interventi di efficientamento energetico nonché di miglioramento o adeguamento sismico;

   infatti il citato software non risulta aggiornato al dettato normativo scolpito nel menzionato comma 10-bis dell'articolo 119, posto che il massimale di spesa consentito risulta ancora agganciato al numero delle unita immobiliari e non al nuovo limite, come determinato sulla base del calcolo ivi previsto –:

   se il Ministro interrogato sia a conoscenza della problematica riferita e quali iniziative intenda adottare in merito.
(5-07326)