• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/03424/198 9/3424/198. (Testo modificato nel corso della seduta) Lorefice, Villani.



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/03424/198presentato daLOREFICE Marialuciatesto presentato Mercoledì 29 dicembre 2021 modificato Giovedì 30 dicembre 2021, seduta n. 623

   La Camera,

   premesso che:

    nel provvedimento all'esame, all'articolo 1 comma 262, viene disposta un'autorizzazione di spesa, pari a 50 milioni di euro per il 2022, per il finanziamento degli interventi di competenza del Commissario straordinario per l'attuazione e il coordinamento delle misure occorrenti per il contenimento e contrasto dell'emergenza epidemiologica COVID-19;

    secondo quanto disposto dal decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105, articolo 5, convertito in legge 16 settembre 2021, n. 126, e successivamente modificato dall'articolo 4 del decreto-legge n. 127 del 21 settembre 2021, è stato definito un protocollo d'intesa tra il Commissario straordinario per l'emergenza COVID-19, il Ministro della salute e le strutture sanitarie private, autorizzate o accreditate con il servizio sanitario nazionale e autorizzate dalle regioni ad effettuare test antigenici rapidi, attraverso il quale è stata garantita la somministrazione di test antigenici rapidi a favore di minori di età compresa tra i 12 e i 18 anni con oneri a carico degli utenti nella misura di euro 8,00 e a favore della popolazione di età maggiore o uguale a 18 anni nella misura di euro 15,00 per ogni test antigenico rapido eseguito;

    nulla è stato disposto, invece, a favore dei bambini di età inferiore ai 12 anni i quali, pur esentati dalla certificazione verde COVID-19, si trovano spesso ad effettuare tamponi antigenici rapidi in quanto ad esempio contatti stretti di familiari o di compagni di scuola contagiati, le cui spese gravano sulle famiglie;

   considerato che il Sottosegretario Andrea Costa, in risposta all'interrogazione a risposta immediata a prima firma D'Arrando n. 5-07240 svolta in Commissione Affari sociali lo scorso 10 dicembre, ha dichiarato che il Ministero avvierà un percorso di approfondimento al fine di verificare se sussista un possibile margine di intervento, anche di carattere finanziario, per venire incontro alle istanze rappresentate,

impegna il Governo

a valutare l'opportunità di eliminare la disparità di trattamento tra i minori di anni 12 e i ragazzi compresi nella fascia di età 12-18 anni e, conseguentemente, di applicare i prezzi calmierati dei tamponi antigenici rapidi previsti dal protocollo d'intesa anche ai bambini di età inferiore ai 12 anni.
9/3424/198. (Testo modificato nel corso della seduta) Lorefice, Villani.