• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/01356-A/004 9/1356-A/4. De Luca.



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/01356-A/004presentato daDE LUCA Pierotesto diGiovedì 25 novembre 2021, seduta n. 603

   La Camera,

   premesso che:

    coloro che ricoprono i massimi incarichi istituzionali nelle amministrazioni locali attendono da molti anni un'importante riforma del testo unico degli enti locali che tenga conto delle mutate condizioni politiche, sociali ed economiche, così come delle nuove esigenze delle comunità locali e delle responsabilità che ne discendono per gli 8 mila sindaci del nostro Paese;

    rispetto all'ampio respiro dell'impianto originario del provvedimento in oggetto, le forze parlamentari hanno pragmaticamente individuato un minimo comune denominatore di disposizioni di urgente modifica del testo unico enti locali, in vista di una iniziativa di riforma più organica che il Governo ha annunciato di voler adottare;

    a tale riguardo, assume un'importanza cruciale il tema del regime della responsabilità penale e amministrativo-contabile dei sindaci, questione che spesso determina l'indisponibilità ad assumere tale incarico, specie nei piccoli comuni, o una gestione amministrativa «difensiva» che nella gran parte dei casi porta all'inazione e alla paralisi amministrativa, a scapito delle legittime esigenze delle comunità locali;

    nello specifico, appaiono non più rinviabili interventi volti a rivedere, per rendere più ragionevoli e proporzionali, alcuni istituti quali il reato di abuso di ufficio, disponendone l'applicabilità solo a norme relative a competenze espressamente attribuite ai sindaci, o all'imputabilità del sindaco per condotte omissive improprie, temperandone l'automatismo insito nel secondo comma dell'articolo 40 del codice penale o, ancora, in materia di responsabilità amministrativo-contabile del sindaco, prevedendo la messa a regime delle norme che attualmente dispongono che «fino al 30 giugno 2023 la responsabilità dei soggetti sottoposti alla giurisdizione della Corte dei conti in materia di contabilità pubblica per l'azione di responsabilità ... è limitata ai casi in cui la produzione del danno conseguente alla condotta del soggetto agente è da lui dolosamente voluta»,

impegna il Governo

ad adottare le opportune misure, anche in vista dell'annunciata riforma organica del testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, nei termini prospettati in premessa.
9/1356-A/4. De Luca.