• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/10810 (4-10810)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-10810presentato daD'ATTIS Maurotesto diGiovedì 25 novembre 2021, seduta n. 603

   D'ATTIS e LABRIOLA. — Al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   in data 16 novembre 2021, diciassette consiglieri del comune di Taranto, pari alla metà più uno dell'assemblea, hanno rassegnato le proprie dimissioni irrevocabili dall'incarico;

   ai sensi dell'articolo 141 del decreto legislativo del 18 agosto 2000, n. 267, i consigli comunali devono essere sciolti con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell'interno in caso di «cessazione dalla carica per dimissioni contestuali, ovvero rese anche con atti separati purché contemporaneamente presentati al protocollo dell'ente, della metà più uno dei membri assegnati, non computando a tal fine il sindaco»;

   ciononostante, a distanza di quasi dieci giorni dalla «sfiducia» al sindaco e alla sua giunta, non è ancora stato adottato un decreto di scioglimento del consiglio comunale e, pertanto, non è avvenuta la nomina del commissario prefettizio con atto del Presidente della Repubblica su proposta del Ministro dell'interno in base alla procedura avviata dal prefetto;

   stando a quanto risulta all'interrogante, tale ritardo formale avrebbe consentito all'ormai sindaco uscente, assieme alla sua giunta, di assumere decisioni ordinarie non urgenti – e dunque di dubbia legittimità – circa l'assunzione di alcuni dipendenti e la proroga contrattuale di altri –:

   se sia a conoscenza dei fatti riportati in premessa e quali iniziative di competenza intenda adottare affinché si provveda celermente alla nomina del commissario prefettizio presso il comune di Taranto.
(4-10810)