• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.9/02437/007 in sede di esame del disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121, recante disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle...



Atto Senato

Ordine del Giorno 9/2437/7 presentato da GIANFRANCO RUFA
giovedì 4 novembre 2021, seduta n. 375

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 10 settembre 2021, n. 121, recante disposizioni urgenti in materia di investimenti e sicurezza delle infrastrutture, dei trasporti e della circolazione stradale, per la funzionalità del Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, del Consiglio superiore dei lavori pubblici e dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle infrastrutture stradali e autostradali (AS 2437),
premesso che:
l'articolo 176 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, disciplina i comportamenti durante la circolazione sulle autostrade e sulle strade extraurbane principali, con specifico riferimento al pagamento di pedaggi autostradali (commi 11 e 11-bis);
al fine di regolare e attuare le disposizioni richiamate, l'articolo 373 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, elenca, al comma 2, le categorie esentate dal pagamento del pedaggio;
al fine di supportare i pazienti nei percorsi di cura svolti al di fuori della propria provincia occorrerebbe estendere il riconoscimento dell'esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale anche alle persone disabili, alle persone affette da patologie oncologiche, ai malati gravi e ai loro accompagnatori, per tutti i trasferimenti strumentali all'effettuazione di visite mediche specialistiche e cure specifiche adeguatamente documentate, alla luce del diritto fondamentale di tutela della salute di cui all'articolo 32 della Costituzione e quindi del valore fondamentale di assumere percorsi di cura efficaci, appropriati e sicuri in caso di malattie particolarmente gravi ed invalidanti;
sempre al fine di supportare le medesime categorie di persone più fragili nei loro percorsi di cura svolti al di fuori della propria provincia di residenza, andrebbe riconosciuta anche l'esenzione dal pagamento del biglietto del trasporto ferroviario per tutti gli spostamenti fuori provincia, sempre che siano strumentali all'effettuazione di visite specialistiche e cure specifiche adeguatamente documentate, nonché la riduzione del 50% del costo del biglietto per eventuali accompagnatori appartenenti al medesimo nucleo familiare;
impegna il Governo:
a estendere alle persone disabili, alle persone affette da patologie oncologiche, ai malati gravi, e ai loro accompagnatori appartenenti al medesimo nucleo familiare l'esenzione dal pagamento del pedaggio autostradale per trasferimenti strumentali all'effettuazione di visite mediche specialistiche e cure specifiche adeguatamente documentate, e a prevedere, per le medesime categorie di soggetti e sempre per trasferimenti strumentali all'effettuazione di visite mediche specialistiche e cure specifiche adeguatamente documentate, l'esenzione dal pagamento del biglietto ferroviario, nonché la riduzione del 50% del costo del biglietto per eventuali accompagnatori appartenenti al medesimo nucleo familiare.
(numerazione resoconto Senato G1.7)
(9/2437/7)
Rufa, Pergreffi, Campari, Corti, Sudano