• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/06992 (5-06992)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-06992presentato daMONTARULI Augustatesto diMercoledì 3 novembre 2021, seduta n. 587

   MONTARULI, PRISCO e MELONI. — Al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   dalla notte di sabato 30 ottobre 2021, tra Nichelino e Borgaretto, alle porte di Torino, all'interno di uno stabilimento Fiat abbandonato da anni, si sta svolgendo l'ennesimo maxi rave-party all'insegna dell'illegalità;

   gli oltre seimila partecipanti, arrivati da Francia, Olanda, Belgio e Austria, oltre che da tutta Italia, si sono radunati illecitamente all'interno della ex fabbrica per ballare e festeggiare senza regola alcuna, assumendo alcol, droghe ed altre sostanze stupefacenti, tanto da costringere i sanitari ad allestire un punto di pronto intervento;

   per eludere controlli e fughe di informazioni che avrebbero potuto compromettere il programma, sembra che l'evento illecito sia stato organizzato attraverso l'applicazione di messaggistica cifrata Telegram;

   nel corso dell'evento, decine di ragazzi sono stati soccorsi per abuso di alcol o droghe, ma anche per fratture e contusioni, mentre oltre 1.300 veicoli sostavano abusivamente nei pressi dell'ex fabbrica, creando un vero e proprio accampamento e bloccando la viabilità, a danno dei residenti e cittadini per bene;

   l'intervento delle forze dell'ordine, solo successivo al raduno e non volto a impedire l'evento, ha visto alcuni agenti feriti dal lancio di sassi, bottiglie e petardi, ma ciononostante, si è limitato all'identificazione delle persone che si allontanavano dall'evento;

   evidentemente, dopo i maxi rave illegali organizzati indisturbatamente nei mesi scorsi, gli organizzatori avranno ritenuto l'Italia il luogo più adatto per la riuscita dell'evento, considerando che spesso si opta per non procedere con lo sgombero forzato ma di lasciare defluire i partecipanti, come tra l'altro avvenuto anche in questo caso;

   in questi mesi si è assistito ad un impegno sproporzionato del Ministero dell'interno per il controllo degli italiani rispetto alle norme restrittive anti Covid, e pochi giorni prima dell'evento di cui sopra sono stati impiegati gli idranti contro lavoratori che stavano manifestando contro l'obbligo di green pass;

   le autorità locali hanno ammesso la preventiva conoscenza dell'organizzazione di un rave in Piemonte, tanto che il prefetto di Torino avrebbe chiesto aiuto ai territori limitrofi per avere a disposizione un numero superiore di agenti –:

   quali iniziative di competenza siano state assunte per impedire lo svolgimento del rave party sia durante la fase iniziale, sia nelle sue fasi successa e, in tale ambito, quante siano le persone identificate.
(5-06992)