• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/10531 (4-10531)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-10531presentato daBELLUCCI Maria Teresatesto diMartedì 26 ottobre 2021, seduta n. 582

   BELLUCCI e DONZELLI. — Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro per le disabilità. — Per sapere – premesso che:

   preoccupa e ha gettato nello sconforto migliaia di famiglie l'annuncio dell'Inps di voler corrispondere l'assegno mensile per l'assistenza degli invalidi civili parziali, dal 74 al 99 per cento, solo in caso di «inattività lavorativa», intesa come nessuna attività lavorativa che produca reddito, anche se minimo e anche se inferiore ai 4.931 euro annui;

   secondo una prassi consolidata, infatti, finora per «inattività lavorativa» valevano i più favorevoli requisiti previsti per l'iscrizione alle liste di collocamento che ammettevano la possibilità di svolgere piccoli lavori, entro il limite, appunto, di 4.931 euro annui, senza perdere l'assegno, dando la possibilità a persone con disabilità di provare ad avviare dei percorsi di inclusione lavorativa;

   in particolare, con il messaggio n. 3495 del 14 ottobre 2021 l'istituto previdenziale, rifacendosi a pronunciamenti della Corte di cassazione (sentenze n. 17388/2018 e 18926/2019), ha modificato le sue precedenti indicazioni sulla concessione dell'assegno mensile di assistenza, peraltro assai ridotto (287 euro al mese), per i soggetti che svolgono piccoli lavoretti;

   a segnalarlo in una nota sono CoorDown, Coordinamento nazionale delle associazioni delle persone con Sindrome di Down, e Uniamo, la Federazione delle associazioni di persone con malattie rare d'Italia, che hanno denunciato il grave impatto, a fronte di un residuale «risparmio» per le casse Inps, per le persone con disabilità già a bassissimo reddito, per le loro famiglie, per la possibilità di svolgere lavori con orari limitati e magari con finalità più terapeutiche e socializzanti che di reale sostentamento;

   si tratta, secondo gli interroganti, di una decisione assurda e discriminatoria, che nega il diritto all'inclusione sociale delle persone con disabilità, le quali saranno oggi costrette a scegliere tra un lavoro, anche di poche ore settimanali, e l'assegno di assistenza; una scelta miope che spinge le persone all'autoisolamento, alla rinuncia di percorsi di autonomia e di inclusione, cancellando le conquiste di decenni di battaglie;

   un paradosso frutto di una burocrazia bizantina che ha interpretato in modo cinico ed eccessivamente restrittivo l'orientamento della Corte di cassazione, con il risultato di accanirsi contro i più fragili, privandoli di lavori che sostengono l'autorealizzazione e, come detto, spesso si integrano con il percorso terapeutico e di socializzazione, oltre ad essere un piccolo aiuto economico in particolare per le famiglie più in difficoltà;

   secondo Pagano, presidente di Anmic e Fand, peraltro, «Un altro aspetto che troviamo inaccettabile è che il 7 settembre avevamo firmato un protocollo d'intesa tra le associazioni Anmic, Ente nazionale sordi (Ens), Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) e Associazione nazionale disabilità intellettiva e/o relazionale (Anffas) con l'INPS, accordo che impegnava a consultare le parti prima di emanare disposizioni in ordine alle provvidenze economiche e alle politiche in favore delle persone con disabilità. Non siamo stati interpellati, non abbiamo ricevuto neanche una chiamata da parte dell'Inps. Ora lo sconforto da parte delle famiglie coinvolte è massimo» –:

   se e quali immediate iniziative di competenza il Governo intenda assumere per sanare questa grave situazione determinata dalla disposizione adottata dall'Inps così da ristabilire la doverosa tutela dei più fragili, ripristinando, anche con una norma di carattere interpretativo il riconoscimento dell'assegno mensile per l'assistenza degli invalidi civili parziali e restituendo un segnale positivo a favore dell'inclusione lavorativa delle persone con disabilità.
(4-10531)