• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/06668 (5-06668)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-06668presentato daBUSINAROLO Francescatesto diMercoledì 15 settembre 2021, seduta n. 565

   BUSINAROLO. — Al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, al Ministro della cultura. — Per sapere – premesso che:

   ancora una volta, dopo il precedente ritrovamento di alcuni reperti affiorati sul colle della Venga a Desenzano (Bs) nel corso dei lavori per la posa della tratta Brescia-Verona della nuova linea alta velocità, un nuovo rinvenimento è avvenuto nei giorni scorsi, come riportato da recenti fonti giornalistiche;

   a San Martino Buon Albergo (Vr), in località Chievo; il sito è interessato dai lavori relativi alla realizzazione della linea AV Verona-Vicenza; il rinvenimento è avvenuto nel mezzo delle operazioni dirette a verificare la consistenza geologica dei terreni, alla bonifica di eventuali residuati bellici e all'analisi della presenza di eventuali presenze di reperti di interesse archeologico;

   i lavori hanno portato alla luce un'area di probabile interesse archeologico, caratterizzata dalla presenza di alcune sepolture riconducibili presumibilmente ad insediamenti rurali risalenti ai primi secoli dopo Cristo;

   attraverso una dichiarazione alla stampa è intervenuto sulla vicenda il sindaco, Franco De Santi, il quale ha comunicato di avere immediatamente chiesto informazioni al consorzio di imprese «Iricav due», a cui è affidata l'esecuzione dei lavori per la realizzazione della Tav per conto di Rete Ferroviaria Italiana, ricevendo la conferma del rinvenimento di quattro o cinque tombe che risalirebbero al secondo o terzo secolo dopo Cristo;

   il sindaco De Santi ha inoltre fatto presente che Iricav due ha informato della vicenda la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Verona, competente sul caso –:

   se i Ministri interrogati siano a conoscenza dei fatti descritti in premessa e se intendano fornire chiarimenti sulla vicenda, al fine di avere notizie certe relativamente ai diversi reperti archeologici rinvenuti, anche in considerazione del fatto che gli stessi sono stati ritrovati su un territorio che, a causa del tracciato per la realizzazione della linea ferroviaria alta velocità continua a subire notevoli disagi, che si ripercuotono sulle attività produttive e la popolazione residente, preoccupata dal susseguirsi di lavori che si protrarranno per molti anni.
(5-06668)