• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/06673 (5-06673)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-06673presentato daBRESCIA Giuseppetesto diMercoledì 15 settembre 2021, seduta n. 565

   BRESCIA, CASA, BALDINO, MAURIZIO CATTOI, CORNELI, DE CARLO, FRANCESCO SILVESTRI, DIENI, ELISA TRIPODI, ALAIMO, AZZOLINA e GIORDANO. — Al Ministro dell'interno. — Per sapere – premesso che:

   domenica 3 ottobre e lunedì 4 ottobre 2021 si terranno le elezioni amministrative, le elezioni regionali in Calabria e le elezioni suppletive della Camera dei deputati nei collegi uninominali 12-Siena della XII Circoscrizione Toscana e 11-Roma-Quartiere Primavalle della XV Circoscrizione Lazio 1;

   il solo voto per le elezioni amministrative coinvolgerà più di 1.300 comuni, di cui circa 130 enti con più di 15 mila abitanti;

   come già rilevato dagli stessi firmatari nell'interrogazione n. 5-05457, il differimento delle elezioni operato con il decreto-legge 5 marzo 2021, n. 25, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 maggio 2021, n. 58, comporterà la sospensione dell'attività didattica a pochi giorni dall'avvio del nuovo anno, a causa dell'elevato numero di edifici scolastici adibiti a seggio elettorale;

   solo il 13 per cento circa dei 61,569 seggi non si trova all'interno di edifici scolastici;

   al fine di ridurre i disagi relativi all'interruzione delle attività didattiche, grazie all'approvazione di un emendamento presentato dal Movimento 5 Stelle, l'articolo 23-bis del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41 convertito, con modificazioni, dalla legge 21 maggio 2021, n. 69, ha previsto un fondo da 2 milioni di euro per i comuni che al 15 luglio 2021 abbiano individuato sedi alternative agli edifici scolastici da adibire a seggi elettorali;

   il Ministero dell'interno ha tempestivamente adottato il relativo decreto attuativo, definendo i criteri e le modalità di concessione delle risorse dei fondo, che giustamente intendono premiare i comuni che abbiano trasferito il maggior numero di sezioni in sedi extrascolastiche e garantito al maggior numero di studenti di beneficiare della mancata sospensione dell'attività didattica;

   in occasione delle consultazioni elettorali del 20 e 21 settembre 2020 che hanno coinvolto tutti i comuni italiani, sono stati 471 su circa 8.000 gli enti che hanno previsto lo spostamento di 1.464 sezioni elettorali per una quota pari a poco più del 2 per cento del totale;

   la questione dell'interruzione delle attività didattiche nelle scuole-seggio si riproporrà anche nel 2022, alla luce dello svolgimento di ulteriori elezioni amministrative e di eventuali consultazioni referendarie –:

   se il Ministro interrogato intenda fornire il numero dei comuni che hanno individuato sedi di seggio alternative agli edifici scolastici, indicando anche i dati sulle sezioni e sugli studenti interessati, e valutare l'impatto della misura, al fine di confermare l'istituzione del fondo, in vista delle competizioni elettorali dei prossimi anni.
(5-06673)