• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/06490 (5-06490)



Atto Camera

Interrogazione a risposta in commissione 5-06490presentato daZARDINI Diegotesto diGiovedì 22 luglio 2021, seduta n. 545

   ZARDINI, GARIGLIO, BRUNO BOSSIO, PIZZETTI, DEL BASSO DE CARO, ANDREA ROMANO e CANTINI. — Al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. — Per sapere – premesso che:

   con l'approvazione del cosiddetto decreto-legge Semplificazione n. 76 del 2020 sono state modificate diverse disposizioni previste dal codice della strada. In particolare, è stato novellato anche l'articolo 180, comma 4, al fine di estendere ai mezzi con facoltà di acquisto in leasing, la possibilità che la carta di circolazione sia sostituita da fotocopia autenticata dallo stesso proprietario con sottoscrizione del medesimo;

   come noto, le disposizioni originarie dell'articolo 180 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, (cosiddetto codice della strada) prevedono che durante la circolazione dei veicoli a motore e dei rimorchi, i documenti di circolazione, la patente di guida e quelli comprovanti la copertura assicurativa del mezzo, devono sempre trovarsi a bordo in originale;

   la recente modifica normativa, ottenuta con l'intento di agevolare e tutelare anche le società di leasing nella custodia del documento unico che certifica la proprietà, sta rischiando tuttavia una disapplicazione sin dalla nascita, nella misura in cui la norma letteralmente indica il proprietario quale unico soggetto legittimato all'autenticazione della fotocopia del documento di circolazione;

   le società di leasing, quali persone giuridiche nonché quali intermediari finanziari, non dispongono materialmente né del veicolo né del documento di circolazione originale che deve obbligatoriamente trovarsi a bordo del veicolo, essendo nella disponibilità materiale del locatario per tutta la durata del rapporto contrattuale, dalla immatricolazione sino al riscatto o cessione a terzi;

   il documento unico di circolazione (Duc) include in sé «circolazione e proprietà» e pertanto è necessario che l'originale, al pari di quanto avvenuto storicamente per i certificati di proprietà dei veicoli in leasing, sia custodito dalla società di leasing proprietaria –:

   se il Governo sia a conoscenza della menzionata fattispecie;

   se, nella prima iniziativa normativa utile, il Governo intenda prevedere che, oltre alla carta di circolazione, anche il nuovo documento unico possa essere sostituito da fotocopia autenticata e, soprattutto, prevedendo l'estensione di tale facoltà anche al locatario in leasing oltre al proprietario.
(5-06490)