• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/09772 (4-09772)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-09772presentato daCOLUCCI Alessandrotesto diLunedì 12 luglio 2021, seduta n. 538

   COLUCCI e CATTANEO. — Al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro dell'economia e delle finanze. — Per sapere – premesso che:

   il Parlamento, con legge n. 208 del 28 dicembre 2015, ha introdotto nel nostro ordinamento giuridico la «Società Benefit»;

   con questo provvedimento, le società italiane di capitale hanno la possibilità di poter perseguire in modo congiunto e integrato finalità di lucro e di beneficio sociale, certificando il valore che ogni soggetto economico è in grado di trasferire e condividere con il territorio e le comunità;

   in un momento storico di forte transizione, di grande attenzione attorno ai temi di uno sviluppo sostenibile, in grado di tenere insieme sviluppo e crescita, con attenzione per l'ambiente, il clima e le finalità sociali, le società benefit, in questa fase, assumono quindi una forte valenza oltre all'impatto positivo che possono generare;

   approvando nel 2015 questa legge il nostro Paese è stato il primo in Europa ad adottare nel proprio ordinamento le «Benefit Corporation». Oggi sono quasi 1.000 le società italiane che hanno adottato uno statuto di società Benefit –:

   quali siano, a cinque anni dall'entrata in vigore della legge, il suo stato d'attuazione, l'impatto generato sul sistema economico e produttivo, i ritorni di tipo sociale;

   se non ritenga di adottare iniziative normative per procedere ad una revisione della legge n. 208 del 2015, prevedendo agevolazioni fiscali per le società benefit e premialità nel caso in cui le medesime società benefit partecipino a gare di appalto pubblico.
(4-09772)