• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.4/05735 SBROLLINI - Al Ministro dello sviluppo economico. - Premesso che, a quanto risulta all'interrogante: nel mese di dicembre 2020, la ABB S.p.A. ha comunicato la decisione di chiudere...



Atto Senato

Interrogazione a risposta scritta 4-05735 presentata da DANIELA SBROLLINI
martedì 6 luglio 2021, seduta n.342

SBROLLINI - Al Ministro dello sviluppo economico. - Premesso che, a quanto risulta all'interrogante:

nel mese di dicembre 2020, la ABB S.p.A. ha comunicato la decisione di chiudere l'attività dello stabilimento di Marostica (Vicenza), sito che produce da molti anni componenti di plastica per l'impiantistica;

la decisione di cessare l'attività, che, secondo le fonti stampa locali, avrebbe apparentemente assunto un carattere del tutto irrevocabile, ha gettato in un profondo stato di preoccupazione tutto il personale direttamente assunto e quello delle ditte fornitrici e dell'indotto;

secondo segnalazioni giunte all'interrogante, la ABB ha manifestato fin da subito un atteggiamento non collaborativo, gettando in un profondo stato di preoccupazione tutto il personale direttamente assunto e quello delle ditte fornitrici e dell'indotto;

considerato che:

l'azienda appare nelle condizioni di garantire la produttività del sito necessaria a creare utili: il livello di fatturati dell'azienda, infatti, ha da sempre consentito il mantenimento degli occupati;

a determinare la richiesta di chiusura dell'attività produttiva sembrerebbe che siano intervenute le decisioni della multinazionale di esternalizzare o delocalizzare la produzione, al fine di incrementare considerevolmente la redditività;

considerato inoltre che:

la perdita di posti di lavoro (quantificata, da quanto si apprende, in 100 unità di personale) costituisce un grave impoverimento per l'intero territorio ed il tessuto sociale, aggravato oltremodo dalla contingenza pandemica e dai conseguenti effetti negativi;

come descritto anche dai quotidiani locali, l'azienda non considera percorribili le numerose proposte di acquisizione ricevute, ed ha comunicato l'intenzione di riprendere l'originale progetto di chiusura, riportando il confronto con le parti sociali alla situazione di 7 mesi fa, ovvero quando venne annunciata la chiusura dello stabilimento;

da quanto riportato dalla stampa, durante i tavoli di mediazione istituzionali l'azienda si sarebbe resa indisponibile a cercare soluzioni condivise per la continuità aziendale e la salvaguardia occupazionale, avendo inoltre deciso di non presentarsi all'ultimo tavolo regionale per la reindustrializzazione del sito di Marostica, che era stato fissato per il 29 giugno 2021,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza di contributi nazionali erogati negli anni recenti ad ABB S.p.A. e se, nel caso, siano state fissate condizioni precise per l'utilizzo di tali fondi;

quali iniziative intenda mettere in atto al fine di sollecitare la multinazionale ad adottare un atteggiamento maggiormente collaborativo nel confronto con le parti sociali, e se non ritenga altresì opportuno valutare l'ipotesi di proseguire il tavolo di crisi relativo allo stabilimento di Marostica promuovendo in ogni modo la partecipazione dell'azienda al medesimo, affinché venga salvaguardato l'impianto produttivo ed i relativi livelli occupazionali.

(4-05735)