• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/06195 (5-06195)



Atto Camera

Interrogazione a risposta immediata in commissione 5-06195presentato daBARONI Massimo Enricotesto presentato Martedì 8 giugno 2021 modificato Mercoledì 9 giugno 2021, seduta n. 521

   MASSIMO ENRICO BARONI, LAPIA, CABRAS, COLLETTI, CORDA, COSTANZO, FORCINITI, GIULIODORI, MANIERO, PAOLO NICOLÒ ROMANO, SAPIA, SPESSOTTO, TESTAMENTO, TRANO, VALLASCAS, RAFFAELE VOLPI. — Al Ministro della salute. — Per sapere – premesso che:

   radiologi e Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) statunitensi hanno segnalato casi di miocardite principalmente in giovani adulti e adolescenti maschi, cui erano stati somministrati i vaccini Moderna o Pfizer, a pochi giorni dalla seconda dose. Anche in Israele, i ricercatori hanno segnalato decine di casi analoghi;

   l'Agenzia europea per i medicinali sta valutando casi di miocardite e pericardite in soggetti sotto i 30 anni vaccinati con Pfizer, ma, nonostante non sia ancora disponibile uno studio su un eventuale nesso causale, ha ritenuto che i benefici siano comunque superiori ai rischi, estendendo l'uso ai bambini tra i 12 e i 15 anni;

   oltre 40 ricercatori, docenti universitari e medici inglesi hanno pubblicato la lettera aperta su sicurezza e preoccupazioni riguardo le vaccinazioni Covid nei bambini in cui si rappresenta che: «i potenziali benefici dei vaccini Covid-19 sono chiari per gli anziani e i vulnerabili, mentre per i bambini, l'equilibrio tra benefici e rischi sarebbe molto diverso» ... «nessun bambino sano sotto i 15 anni è morto durante la pandemia nel Regno Unito e i ricoveri in ospedale o in terapia intensiva sono estremamente rari. La maggior parte dei bambini non hanno sintomi o ne hanno di molto lievi»;

   il virologo Andrea Crisanti, sull'indagine dei Cdc statunitensi ha dichiarato che «significa che hanno trovato casi di miocarditi sospette» ... «se un giovanissimo guarisce dalla miocardite, ma con funzionalità cardiaca compromessa del 10 per cento, è una cosa gravissima» ... «gli effetti correlati al Covid-19 nei bambini, sono talmente rari, che non giustificano il beneficio del vaccino»;

   sarebbe opportuno sollecitare l'invio di segnalazioni di eventi avversi da parte dei pediatri di libera scelta, dei medici vaccinatori, o da parte dei genitori di minori, rispetto alla somministrazione dei vaccini Covid-19, tramite apposite sezioni da predisporre sul sito istituzionale dell'Aifa distinte dal sistema di vigilanza per la segnalazione degli effetti avversi degli altri farmaci –:

   se il Ministro interrogato ritenga di istituire un tavolo di lavoro, anche prevedendo collaborazioni a titolo oneroso, per promuovere un'ulteriore riflessione circa le azioni regolatorie sanitarie necessarie, distinte da quelle del Comitato tecnico-scientifico, nel rispetto del principio cardine della prudenza in tema di vaccinazioni pediatriche anti Covid-19.
(5-06195)