• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/09416 (4-09416)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-09416presentato daGALANTINO Davidetesto diVenerdì 4 giugno 2021, seduta n. 518

   GALANTINO e VARCHI. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro per la pubblica amministrazione, al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che:

   nella Gazzetta Ufficiale n. 59 del 26 luglio 2019 è stato pubblicato il bando di concorso, per titoli ed esami, per la copertura di duemilatrecentoventinove (2329) posti di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di funzionario, da inquadrare nell'area funzionale terza, fascia economica F1, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia, ad eccezione della regione Valle d'Aosta;

   il concorso è stato bandito per il Ministero della giustizia dal Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri, per il tramite della Commissione per l'attuazione del progetto di riqualificazione delle pubbliche amministrazioni (Ripam);

   grazie al minor numero di candidati, è già stata completata la procedura per il profilo di 28 funzionari dell'organizzazione nei ruoli del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità (codice FO/MG), con l'approvazione della graduatoria definitiva e l'assunzione dei vincitori;

   al contrario, per il profilo di 2242 funzionari giudiziari nei ruoli nell'Amministrazione giudiziaria (codice F/MG), è stata espletata la sola prova preselettiva, superata da 7021 idonei, a cui si aggiungono circa mille candidati esonerati dalla stessa prova, per un totale di circa 8.000 candidati, che dopo un anno e mezzo sono ancora in attesa di svolgere le prove scritte e gli orali;

   risultano periodici avvisi inerenti ad altre procedure concorsuali bandite anche successivamente (comune di Roma, 2800 tecnici per il Sud, regione Campania) e lo svolgimento di altri concorsi del comparto giustizia in tempi celeri (operatore giudiziario, cancelliere esperto, 150 funzionari giudiziari nei distretti di corti d'appello del nord Italia);

   considerate le nuove modalità previste per lo svolgimento dei concorsi pubblici (di cui al protocollo del Comitato tecnico-scientifico e al decreto-legge n. 44 del 2021, il silenzio sul concorso 2329 funzionari giudiziari appare del tutto ingiustificato;

   l'articolo 10, comma 3, del predetto decreto n. 44 del 2021 contempla la possibilità per le pubbliche amministrazioni di prevedere, per i bandi da pubblicare, l'espletamento della sola prova scritta e di una eventuale prova orale;

   la suddetta ratio è applicabile anche per il concorso per 2329 funzionari del Ministero della giustizia, in quanto il Ministero ha urgenza di assumere personale e la situazione pandemica richiede una semplificazione della procedura concorsuale;

   il nuovo protocollo sullo svolgimento dei concorsi pubblici, definito dal Cts, prevede la ripartenza dei concorsi dal 3 maggio 2021. Circa lo svolgimento delle prove selettive in presenza, stabilisce che «le prove selettive in presenza dovranno avere una durata massima di 60 minuti» –:

   quali siano le determinazioni del Governo in merito:

    a) alla tempistica entro cui espletare la prova scritta;

    b) alla sede (o sedi) di svolgimento della prova;

    c) alle modalità di svolgimento della prova, compatibili con il protocollo del Cts, che prevede il limite massimo di un'ora per lo svolgimento della prova;

    d) alla possibilità di eliminare una delle due prove per velocizzare l'intera procedura e far fronte alla carenza di organico, che incide sull'efficienza e sull'operato del Ministero.
(4-09416)