• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN COMMISSIONE

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
S.0/02144/157/ ... in sede di esame del disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di...



Atto Senato

Ordine del Giorno 0/2144/157/0506 presentato da LOREDANA DE PETRIS
lunedì 3 maggio 2021, seduta n. 020

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge di conversione in legge del decreto-legge 22 marzo 2021, n. 41, recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all'emergenza da COVID-19 (A.S. 2144),
premesso che:
* l'articolo 8 prevede una estensione dei trattamenti ordinari di integrazione salariale, agli assegni ordinari di integrazione salariale e ai trattamenti di integrazione salariale in deroga, già riconosciuti secondo una disciplina transitoria connessa all'emergenza epidemiologica da COVID-19;
* tale estensione è ammessa per una durata complessiva di: tredici settimane, relative al periodo 1° aprile 2021-30 giugno 2021, per i trattamenti ordinari di integrazione salariale; ventotto settimane, relative al periodo 1° aprile 2021-31 dicembre 2021, per i trattamenti di integrazione salariale in deroga; ventotto settimane, relative al periodo 1° aprile 2021-31 dicembre 2021, per gli assegni ordinari di integrazione salariale, sia per quelli dei Fondi di solidarietà bilaterali istituiti presso l'INPS sia per quelli alternativi; centoventi giorni, relativi al periodo 1° aprile 2021-31 dicembre 2021, per i trattamenti di integrazione salariale per i lavoratori dipendenti agricoli a tempo indeterminato (CISOA);
* la distinzione tra datori di lavoro rientranti nel perimetro CIGO e datori rientranti nel perimetro di assegno ordinario e CIG in deroga non trova riscontro nella situazione reale, ancora molto grave sia sotto il profilo sanitario che SU economico-sociale;
* tutti i settori economici del Paese risultano infatti direttamente o indirettamente colpiti dal virus e dai provvedimenti emanati per contenerne la diffusione, con effetti drammatici per i lavoratori e per le loro famiglie;
* va dunque prevista omogeneità di trattamento nella tutela delle condizioni economiche, soprattutto in considerazione della prossima scadenza del blocco dei licenziamenti;
impegna il Governo
a prevedere nei prossimi provvedimenti normativi e finanziari connessi all'emergenza Covid-19 una omogeneità nella durata dei cosiddetti ammortizzatori sociali, estendendola a 28 settimane anche nel perimetro CIGO-covid.
(0/2144/157/0506)
De Petris, Errani, Laforgia, Grasso, Ruotolo