• Testo ODG - ORDINE DEL GIORNO IN ASSEMBLEA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.9/02972-A/026    premesso che:     il disegno di legge in esame reca modifiche al decreto legislativo 2 febbraio 2021, n. 27 (Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle...



Atto Camera

Ordine del Giorno 9/02972-A/026presentato daRAMPELLI Fabiotesto presentato Martedì 4 maggio 2021 modificato Mercoledì 5 maggio 2021, seduta n. 501

   La Camera,
   premesso che:
    il disegno di legge in esame reca modifiche al decreto legislativo 2 febbraio 2021, n. 27 (Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625) in materia di sicurezza alimentare;
    la costruzione di una normativa nazionale in materia di sicurezza alimentare si intreccia con una serie di considerazioni sulla filiera di produzione nel suo insieme e, in particolare, sul coinvolgimento di tutti gli operatori coinvolti nella produzione di alimenti al fine di escludere l'immissione sul mercato di alimenti a rischio;
    la filiera agroalimentare è un sistema molto articolato, composto da materie prime, tecnologie, attività produttive, risorse e imprese che creano, trasformano e commercializzano i prodotti agroalimentari e oggi si avverte sempre di più una chiara necessità di rimodellare le filiere alimentari, dal campo alla tavola, nel senso di creare una prossimità tra produttori e consumatori e una profonda sinergia tra produzione e territori;
    rafforzare la posizione degli agricoltori lungo le catene del valore alimentare rappresenta anche un modo per contribuire alla sicurezza alimentare e raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile, valorizzando e diffondendo sullo scenario globale l'esempio virtuoso dei mercati contadini ed il principio delle filiere corte, per combattere lo spreco di un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo;
    filiera corta è sinonimo, infatti, di sicurezza alimentare, perché oltre al controllo su standard e tradizioni, all'importanza di conoscere chi è intervenuto nella produzione, trasformazione, confezionamento e commercializzazione di un prodotto, è importante che dal campo alla tavola ci siano meno chilometri e passaggi possibile,

impegna il Governo:

  a valutare la possibilità di:
   assumere iniziative di competenza al fine di garantire la più ampia disponibilità di alimenti minimamente processati mediante filiere corte per contribuire in modo significativo alla creazione di sistemi alimentari sani e sostenibili e per supportare le economie locali;
   promuovere, nelle scuole di ogni ordine e grado, uno stile di vita sano e attivo, incentrato, in particolare, su corretti comportamenti alimentari e sull'educazione all'attività motoria;
   promuovere, nelle scuole di ogni ordine e grado, una cultura dell'alimentazione sostenibile, della lotta all'obesità e agli sprechi, della diversificazione e promozione delle produzioni locali.
9/2972-A/26. (Testo modificato nel corso della seduta) Rampelli, Varchi, Bellucci, Gemmato, Maschio, Vinci, Mollicone.