• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/09053 (4-09053)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-09053presentato daGAGLIARDI Manuelatesto diGiovedì 22 aprile 2021, seduta n. 492

   GAGLIARDI. — Al Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili. — Per sapere – premesso che:

   la Gronda di Genova è fondamentale sia per tutto il territorio ligure, che necessita urgentemente di investimenti volti a supportare una viabilità locale ormai al collasso, sia per lo sviluppo commerciale del Nord-ovest del Paese. Nonostante l'importanza dell'opera, da anni l'attuazione del progetto rimane bloccata;

   il 10 settembre 2020, il Ministro pro tempore De Micheli riferiva come la Gronda fosse stata inserita nel piano economico finanziario dell'accordo con Aspi per 4,5 miliardi di euro e come il Ministero, pur avendo inviato tutti i documenti, fosse ancora in attesa della risposta della società. «Quando Aspi ci risponderà avremo la conferma della realizzazione della Gronda», concludeva il Ministro;

   il 14 aprile 2021, durante l'audizione davanti alle Commissioni ambiente e trasporti della Camera, Enrico Valeri, direttore di gestione della rete di Aspi, nel confermare come la Gronda fosse nel piano economico finanziario di Autostrade per l'Italia concertato con il Ministero, sottolineava come «nel momento in cui il piano economico finanziario verrà sottoscritto sarà un impegno vincolante per noi»;

   il direttore riferiva poi che l'attività per la costruzione della Gronda di Genova avrebbe finalmente avuto un avvio rispetto alla parte di espropri e ad alcune attività relative al blocco preliminare, evidenziando come il progetto esecutivo fosse stato da tempo completato ed inviato al Mit il 13 agosto del 2018, per cui «prevediamo che il progetto possa essere definitivamente approvato, auspicando che nel frattempo sia stato sottoscritto il nuovo atto aggiuntivo con la società entro il mese di settembre»;

   per quanto le parti concordino sulla necessità della Gronda e sull'inserimento dell'opera nel piano economico finanziario, come si evince dalle dichiarazioni, a distanza di anni, mancano ancora l'assunzione da parte di entrambe dell'impegno nel piano economico finanziario e l'approvazione del progetto definitivo –:

   quali iniziative urgenti il Ministro interrogato intenda adottare per avviare il prima possibile la realizzazione della Gronda di Genova, una infrastruttura fondamentale per la Liguria e l'intero mondo produttivo del Nord-ovest.
(4-09053)