• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.5/05421 (5-05421) (Presentata il 2 marzo 2021)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Mercoledì 3 marzo 2021
nell'allegato al bollettino in Commissione XI (Lavoro)
5-05421

  Con il presente atto parlamentare, gli Onorevoli interroganti richiamano l'attenzione del Governo sul contratto nazionale del settore della vigilanza privata.
  In primo luogo, occorre precisare che le tabelle adottate dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali in ordine al costo del lavoro costituiscono il parametro di valutazione per l'affidamento di attività nei vari settori merceologici, ivi incluso quello della vigilanza privata.
  Cionondimeno, rimane in capo alla stazione appaltante il fondamentale compito di valutare la congruità e la adeguatezza delle offerte presentate in occasione di procedure di gara al fine di evitare fenomeni distorsivi dovuti ad offerte che non tengano conto delle condizioni giuridiche ed economiche previste dai contratti collettivi sottoscritti dalle organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative sul piano nazionale.
  Per quanto attiene, infine, al mancato rinnovo del Contratto collettivo nazionale del lavoro del 2013 giova ricordare che le iniziative finalizzate al rinnovo della piattaforma contrattuale sono rimesse alle Parti nella loro autonomia negoziale.
  Resta comunque ferma la più ampia disponibilità del Ministero che rappresento a favorire, ove richiesto dalle Parti, l'avvio di un percorso finalizzato al rinnovo – in maniera condivisa da tutti i soggetti coinvolti – del citato contratto.