• Testo INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/08354 (4-08354)



Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-08354presentato daFERRO Wandatesto diMercoledì 24 febbraio 2021, seduta n. 462

   FERRO, VINCI e ROTELLI. — Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'economia e delle finanze, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro per il sud e la coesione territoriale. — Per sapere – premesso che:

   come riportato da Repubblica, ad oggi, sono 6,6 su 10 i miliardi di euro elargiti in forma di «ristori» per i settori merceologici messi in crisi dall'emergenza Covid;

   come spiegato attraverso la mappa pubblicata dal quotidiano, gli interventi sono stati catalogati in base alle attività cui sono destinati e rispettivo ammontare, oltre al numero di pagamenti;

   tra le imprese, il commercio al dettaglio registra la cifra più alta con 930 milioni, seguito da quello all'ingrosso con 670 milioni e dalle attività della ristorazione con 630 milioni; poi lavori di costruzione specializzati (528), coltivazioni agricole (379) e costruzione di edifici (331);

   in particolare, dei 10 miliardi di euro destinati alle imprese e suddivisi attraverso 3,3 milioni di euro di pagamenti, 1,2 miliardi di euro sono andati in Lombardia (421 a Milano, 176 a Brescia e 146 a Bergamo), seguita dal Veneto a 678, Emilia Romagna a 636, Toscana a 563, Lazio a 532 milioni, destinati quasi tutti (407) a Roma; 30 milioni per il Molise e 15 per la Valle d'Aosta;

   ancora una volta, il primato negativo spetta alla Calabria, a cui sono stati assegnati solo 135,67 milioni di euro, la quota più bassa tra le regioni del Sud, fatta eccezione per la Basilicata, se si considerano gli oltre 400 milioni di euro destinati a Campania e Sicilia e i 320 milioni di euro destinati alla Puglia;

   tali cifre devono essere integrate con i 628 milioni di euro stanziati per la ristorazione a seguito delle chiusure natalizie e con il contributo «centri storici», che ha generato circa 90 milioni di euro –:

   sulla base di quali calcoli alla regione Calabria siano stati assegnati solo 135,67 milioni di euro e quale strategia il Governo adotterà in materia di ripartizione dei fondi per il ristoro dei settori merceologici colpiti dalle misure di contenimento dei contagi.
(4-08354)