• Testo della risposta

link alla fonte scarica il documento in PDF

Atto a cui si riferisce:
C.4/02635 (4-02635)



Atto Camera

Risposta scritta pubblicata Domenica 27 dicembre 2020
nell'allegato B della seduta n. 446
4-02635
presentata da
RUSSO Paolo

  Risposta. — Si risponde all'interrogazione n. 4-02635, con la quale si riferiscono alcune vicende che hanno interessato il comune di San Giorgio a Cremano con la richiesta di una verifica ispettiva da parte dei servizi ispettivi di finanza pubblica (S.I.Fi.P) della Ragioneria generale dello Stato.
  Al riguardo è doveroso precisare, preliminarmente, che le questioni salienti oggetto dell'interrogazione, quali il mancato rispetto dei termini di deposito delle relazioni dei revisori o la carenza di adeguate procedure di riconoscimento di debito, esulano dagli specifici compiti dei servizi ispettivi di finanza che, peraltro, non sono titolari di poteri sanzionatori che consentano di imporre l'esecuzione di specifiche attività.
  Detti servizi provvedono all'esecuzione di verifiche amministrativo-contabili sulla base di un programma annuale, redatto sia valutando le tematiche da approfondire secondo l'incidenza delle stesse sulla finanza pubblica, sia selezionando gli enti con parametri oggettivi, estrapolati dalle banche dati utilizzate dal dipartimento della Ragioneria generale dello Stato.
  Il Ministero dell'interno, peraltro, premettendo l'estraneità della propria competenza al controllo sugli atti di specie di pertinenza degli enti locali, aveva già comunicato che, in relazione alla definizione dell'approvazione del rendiconto 2011, sulla quale era stato aperto un contenzioso presso il Tar Campania, come richiamato dall'interrogante, il consiglio comunale, nella seduta del 3 giugno 2019, ha proceduto alla riapprovazione e conferma, sanatoria e convalida del rendiconto in questione, assolvendo agli adempimenti contabili posti dal legislatore.
  Tutto ciò premesso, comunque, in riscontro alle richieste dell'onorevole interrogante, prendendo atto delle criticità rappresentate, per quanto di stretta competenza di questo Ministero, si assicura che sarà valutato un eventuale inserimento di una ispezione da parte dei servizi ispettivi di finanza pubblica nell'ambito delle future programmazioni.
  
La Viceministra dell'economia e delle finanze: Laura Castelli.